«ROCKOLLECTION - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - ROCKOLLECTION - la recensione

Recensione del 30 lug 2000

La recensione

Ok, ok, è la compilation di Rockol, per cui è chiaro che non siamo totalmente obiettivi nel recensirla, perché un po’ gli vogliamo bene. E’ una compilation nata dalle preferenze espresse dai lettori di Rockol, filtrate attraverso questioni di licenze, diritti e varie che hanno generato una nuova tracklist, di certo non esaustiva in quanto a completezza – d’altra parte provateci voi a mettere il meglio del rock in un solo Cd e vedete se quello non esplode da solo – ma indubbiamente capace di schierare molti dei nomi che contano sull’attuale scena musicale. Jamiroquai, Primal Scream, Manic Street Preachers, Fatboy Slim, Oasis, XTC non hanno bisogno di presentazioni, così come due gruppi lontani da qualche tempo dai riflettori per motivi diversi come Fugees e Spin Doctors, mentre tra le rivelazioni del pop più recenti ci sono sicuramente gli svedesi Cardigans. Non poteva mancare il fenomeno dell’anno, il redivivo Santana, qui catturato in uno dei momenti classici del suo passato repertorio, a dimostrazione che spesso la musica è questione di corsi e ricorsi prima ancora che di mode. A concludere due citazioni per gli artisti italiani presenti su questa compilation e a ragione: Bluvertigo e Madaski sono due nomi internazionali in quanto a riferimenti e pretese musicali, suffragate da una bella cover di Bowie nel caso dei Bluvertigo (“Always crashing in the same car”) e da un ottimo esempio del suo personalissimo stile per quanto riguarda Madaski (“De pressure”). Questo per quanto riguarda i nomi, mentre tra i brani spiccano un paio di belle chicche come “The Rockafeller skank” di Fatboy Slim, “The everlasting” dei Manic Street Preachers, per non dire di “No woman, no cry” dei Fugees.
Ma c’è di più: essendo la “Rockollection” una raccolta che viene dal web, all’interno, in versione ‘enanced’, trovate biografie, recensioni, discografie, e notizie relative agli artisti della compilation, con i link ai loro siti ufficiali: insomma, un vero e proprio minisito completo di browser targato Rockol, e la possibilità di andare a frequentare gli aggiornamenti presenti sul sito www.rockollection.it. Una prima idea di quello che web e musica su Cd possono fare insieme: appuntamento alla prossima puntata.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.