«SOFFI - Mario Crispi» la recensione di Rockol

Mario Crispi - SOFFI - la recensione

Recensione del 07 ago 2000

La recensione

Difficile che la CNI pubblichi degli album poco brillanti, tuttavia a volte succede: ed è proprio il caso di questo lavoro di Mario Crispi, membro fondatore degli Agricantus e deus ex machina di questa interessante operazione etnomusicologica. “Soffi” è un album che nasce dallo studio di strumenti a fiato provenienti dai cinque continenti, e che sono il ney (persiano, turco e arabo), il selijefløyte (lappone), le zummara (nordafricane), le launeddas (sarde), l’arghoul (egiziano), il clarinetto (balcanico), l’antara e il sikus (andini), il duduk (turco), il marranzanu (siciliano), il didjeridoo (australiano). Dalla ricerca di un’espressività che sia in grado di coniugare insieme suoni provenienti da culture e paesi diversi, Mario Crispi tenta un lavoro di sintesi che però alla fine sembra sin troppo ambizioso rispetto alla natura del risultato, che appare sin troppo frammentato e dispersivo. I “soffi” presenti sull’album concedono poco all’ascolto, ma sembrano maggiormente volti a gratificare le istanze di ricerca del loro autore, finendo inevitabilmente per annoiare dopo un po’ chi ascolta. Un peccato, perché il concept che c’è dietro alle 10 tracce di questo lavoro è decisamente interessante e dovrebbe godere di un altro riscontro, ma tant’è: alla fine l’attenzione per l’album si affievolisce, e i continui rimandi trasversali a mondi e culture distanti e affascinanti non basta a convincere e a salvare questo album dal rischio di sembrare troppo pedante e monocorde.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.