«CANZONI E CICOGNE - Roberto Vecchioni» la recensione di Rockol

Roberto Vecchioni - CANZONI E CICOGNE - la recensione

Recensione del 20 giu 2000

La recensione

Sono due gli inediti che impreziosiscono questo doppio live di Roberto Vecchioni, “Canzoni e cicogne” e “Vincent”, ripresa di un brano di Don McLean. Due canzoni che un po’ rispecchiano le due anime che da sempre si incrociano nel modo di essere cantautore del “professore”: da una parte il guardare al passato, a personaggi della storia - quella dei libri o quella della memoria popolare - restituiti dalle sue canzoni in tutta la loro umanità, nella loro essenza più vera; dall’altra, l’attenta analisi dei sentimenti, raccontati in prima persona senza pudori con il coraggio di dire anche “non ci sono stato mai/ tutti quei giorni/ che mi hai amato solo tu;/ e vorrei dirti cose/ come ‘vita mia’,/ stronzate assurde tipo ‘fammi compagnia’,/ e che sono solo/ e so che pure tu lo sei”. Vecchioni è un professore non a caso, ma è comunque sui generis: lui il passato non lo dimentica, lo trasmette, ma ha il merito di suonare raramente accademico, di riportare ciò che è lontano nel tempo a una dimensione emotivamente vicina. E di mescolarlo con il presente, di esprimerlo con le parole del presente, le parole della realtà. Vecchioni è un narratore di storie, un creatore di personaggi, in cui mette sempre un pizzico di se stesso, un pizzico di ognuno di noi. Il diario di viaggio che sta tenendo in occasione del suo nuovo tour su Rockol, insieme a questa raccolta di canzoni, ne è l’ennesima prova,: brani della sua ultima produzione si mescolano a inattese riprese del repertorio dei primi anni (“Il castello”, “Figlia”, “La leggenda di Olaf”, “A.R.”), in rivisitazioni strumentali funzionali alla presentazione dal vivo che vestono di nuove sfumature, ora più pensose, ora con più chiaroscuri, brani più o meno famosi. Una scelta, quella dei brani di questa raccolta live, che restituisce un Vecchioni depurato dalle canzoni più “facili”, quello che ritroviamo in questo viaggio, capace di coinvolgere con la sua musica e con la complicità di qualche frase che introduce qua e là le canzoni al pubblico. E a chiudere strategicamente la carrellata di 26 brani, tanti sono quelli di “Canzoni e cicogne”, “Luci a San Siro”, in un’emozionante rivisitazione dal vivo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.