«AMBROSIA - A Reminiscent Drive» la recensione di Rockol

A Reminiscent Drive - AMBROSIA - la recensione

Recensione del 24 giu 2000

La recensione

“Mercy street” era stato un disco sorprendente, un’ora e più di musica in cui, alla faccia dei dettami dell’elettronica (zona di collocazione stilistica più consona a Reminiscent Drive), aveva confezionato un disco con ritmi in secondo piano e sonorità per nulla digitali, in cui l’unica cosa che importava era il mood dei brani. Mosso da un incontenibile voglia di approdare alla via della misericordia (“Mercy street”, appunto), il disco era emozionalmente intenso. Non si può dire altrettanto di questo album. “Ambrosia” è un viaggio (come lo fu ai tempi “Mercy street”) in cui però Alanski sembra essersi perso nei meandri dei mille suoni di cui sono composte le canzoni (sì, proprio così, canzoni. E’ ciò che ha riavvicinato Alanski ai suoi trascorsi pop) del disco. Un disco, “Ambrosia”, eclettico, vario, dalle mille sfaccettature stilistiche. Basta ascoltare la voce blues di “Are you coming back to me”, la simil new wave di “Unconditional love”, le inflessioni trancey di “One hundred eleven reasons….”, la new age “ambientalizzata” di “Smokey mountains” (impreziosita da un tromba alla Jon Hassell) per capire quanto Alanski abbia fatto incetta di suoni e atmosfere diverse. Ciò che lascia spiazzati è proprio questa mancanza di pathos che aveva reso così apprezzabile “Mercy street” e che lascia con un po’ di amaro in bocca dopo l’ascolto di questo vario ma incolore secondo disco.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.