Alejandro Sanz bandito dal Venezuela: 120 artisti esprimono solidarietà

Da quando il cantante madrileno Alejandro Sanz (recente vincitore di un Latin Grammy) è stato dichiarato persona non gradita in Venezuela, molti suoi colleghi hanno espresso la loro solidarietà.
Due settimane fa il trentenne è stato bandito dal Paese (dove era atteso ieri, per un concerto a Caracas) per via di una sua dichiarazione rilasciata nel 2004, quando in Venezuela si raccoglievano le firme per il referendum contro Hugo Chavez: “Non mi piace il vostro presidente”, aveva confessato Sanz, “ma non mi piace neanche Aznar, il mio. Sono qui non per fare la rivoluzione, ma per cantare. Posso solo dire che se raccogliessero tre milioni di firme contro di me perché smetta di cantare, io smetterei”.
Sono trascorsi tre anni ma i sostenitori di Chavez non hanno dimenticato, sino a bandirlo dal Paese sudamericano.
Mentre sui forum i fan si domandano “se esiste la libertà di espressione in Venezuela”, oltre 120 artisti hanno firmato un documento in appoggio ad Alejandro, perché il governo rifletta su questa decisione: tra i sostenitori del cantante ci sono anche Jennifer Lopez, Laura Pausini, Miguel Bosé e Ricky Martin. (Fonte: La Stampa)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.