Dimmu Borgir, tutto confermato ma problemi per un giornalista italiano

Dimmu Borgir, tutto confermato ma problemi per un giornalista italiano
Confermato sia il titolo sia la data di pubblicazione del nuovo album dei Dimmu Borgir: "In sorte diaboli" sarà pubblicato in tutta l'Europa continentale il prossimo 27 aprile. Ma per un nostro connazionale sarebbero in vista dei problemi. Il giornalista, L.P., secondo fonti canadesi avrebbe immesso in Rete dei file audio tratti da "In sorte diaboli" ed ora la band starebbe considerando d'adire le vie legali nei suoi confronti. Il giornalista, che scrive per un sito web che si occupa di metal, avrebbe in pratica ricevuto il CD dei black-metallers norvegesi per recensirlo ma, poco dopo averlo avuto, avrebbe scaricato il CD su un sito che rende disponibili gratuitamente i download. Il giornalista è stato rintracciato grazie al "watermark" personale abbinato alle singole copie omaggio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.