Jimmy Page offrì 30 sterline alla settimana a Robert Plant per entrare nei Led Zeppelin

Il chitarrista era alla ricerca di un cantante per la sua nuova band
Jimmy Page offrì 30 sterline alla settimana a Robert Plant per entrare nei Led Zeppelin

La collaborazione tra Robert Plant e Jimmy Page ebbe inizio nel 1968, quando il chitarrista era alla ricerca di un cantante per la sua band, gli Yardbirds. A quel tempo, incontrò Robert Plant che gli cantò "Somebody To Love" dei Jefferson Airplane. In seguito, Page decise di porre fine alla sua ricerca e Plant si unì ai Led Zeppelin. Curiosamente, a Plant prima di diventare a tutti gli effetti un membro dei Led Zeppelin venne offerto uno stipendio.

La prima scelta di Page per il ruolo di cantante era Terry Reid.

Tuttavia, Reid rifiutò l'offerta e suggerì al suo posto Robert Plant. Detto per inciso Reid rifiutò anche l'offerta di Ritchie Blackmore di diventare il cantante dei Deep Purple. Plant accettò il posto e raccomandò John Bonham come batterista. Ai tre si unì poi il bassista John Paul Jones e così si formarono i New Yardbirds, poi trasformatisi nei Led Zeppelin.

Secondo il cantante dei Free e dei Bad Company Paul Rodgers, Robert Plant lo contattò prima di unirsi ai Led Zeppelin per chiedergli la sua opinione. Nel 2018 Rodgers parlando al programma radiofonico Ultimate Classic Rock Nights disse di avere incontrato Plant a Birmingham quando suonava con i Free e Alexis Korner, aggiungendo che in quel momento Plant aveva tutte le carte in regola per diventare un membro dei Led Zeppelin dato l'aspetto e il talento.

Rodgers ha ricordato che Plant andò al loro hotel per bere una tazza di tè prima di unirsi ai Led Zeppelin. Durante la loro conversazione, Plant parlò a Rodgers dell'incontro con Jimmy Page e gli chiese se avesse mai sentito parlare di lui. Plant rivelò che gli offrirono un lavoro per suonare in una band a 30 sterline alla settimana, che equivalgono a 520 sterline alla settimana nel 2018. A dire di Paul Rodgers Plant gli disse che avrebbe accettato l'accordo. Questo il racconto di Rodgers: “Ho incontrato Robert a Birmingham quando ero con i Free e abbiamo suonato con Alexis Korner. Robert si alzò per suonare con Alexis, questo era prima dei Led Zeppelin, e lui c'era tutto. Intendo dire i capelli, l'aspetto, tutto. Tutto ciò di cui aveva bisogno era una band, i Led Zeppelin. È tornato al nostro hotel per una tazza di tè e disse, "Oh, ho incontrato questo chitarrista a Londra che si chiama Jimmy Page. Hai sentito parlare di lui?' Gli ho detto, 'Sì, molte persone parlano di lui. È un grande session man giù a Londra.' Disse, 'Mi hanno offerto un lavoro. Vogliono mettere insieme una band. Mi hanno offerto 30 sterline a settimana oppure una percentuale. Cosa ne pensi?' Io risposi, 'Beh, sai cosa farei? Prenderei la percentuale.'”

Quindi, con i suoi consigli, Paul Rodgers aiutò Robert Plant a prendere la decisione più significativa della sua carriera, quella di unirsi ai Led Zeppelin. Dopo tutti questi anni ora il 73enne Robert Plant ora ha un patrimonio valutato in circa 200 milioni di dollari.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.