Il ritorno del rock al Madison Square Garden con i Foo Fighters

Lo scorso giugno Dave Grohl e soci hanno tenuto il primo concerto a piena capienza dall'arrivo della pandemia a New York, e ora hanno deciso di condividere (gratuitamente) con i loro fan la registrazione video ufficiale dello show
Il ritorno del rock al Madison Square Garden con i Foo Fighters

Circa 15 mila persone, tutte in piedi (e rigorosamente vaccinate), lo scorso giugno hanno assistito al primo grande concerto a piena capienza dall’arrivo della pandemia al Madison Square Garden di New York. Sul palco, a trascinare il mondo della musica dal vivo americana fuori dall'inattività forzata, c’erano i Foo Fighters, che il 20 giugno, oltre alle loro canzoni, hanno portato in scena la loro energia, la loro rabbia e la loro gioia davanti a un pubblico numerosissimo dopo tanto tempo. Dave Grohl e soci, infatti, prima dello show newyorkese e a un evento con 600 persone tenutosi qualche giorno prima al Canyon Club di Agoura Hills, non si esibivano dal vivo per un vero e proprio live da oltre un anno.

Per tenere compagnia ai fan durante le feste i Foo Fighters hanno deciso di condividere la registrazione video integrale (e ufficiale, dopo le varie riprese dei fan pubblicate in rete) del concerto al Madison Square Garden di New York del 20 giugno 2021. Il filmato dello spettacolo è disponibile sul canale YouTube della band e nella clip più sotto gratuitamente, ma solo per pochi giorni, come si legge nell’annuncio pubblicato sui social dal gruppo.

Sul palco della storica arena della Grande Mela, Grohl e compagni hanno proposto una scaletta a base dei propri cavalli di battaglia, come “Learn to fly” e (la sempre emozionante) “Best of you”, e nuove canzoni come “Shame shame”, un brano che sorprende ancora adesso - dopo essere stato scelto come primo singolo estratto dalla più recente prova sulla lunga distanza della formazione statunitense, “Medicine at midnight” - per quanto suoni convincente e accattivante anche dal vivo.

Durante la serata non sono poi mancate le cover, tra cui quella di “Creep” dei Radiohead, eseguita dal vivo per la prima volta dai Foo Fighters proprio al Madison Square Garden (insieme al comico Dave Chapelle come ospite), e i momenti salienti. Tra questi ultimi, oltre alle esecuzioni dal vivo delle tracce dell’ultimo disco della band e della reinterpretazione durante i bis di “You should be dancind” dei Bee Gees (le cui cover sono state incise dai Foo Fighters sul vinile di “.Hail satin”, pubblicato a nome Dee Gees e uscito a luglio per il Record Store Day), ci sono anche il discorso e la performance dietro la batteria di Dave Grohl. Nell’unico momento del concerto in cui la band ha smesso di suonare, il 52enne musicista e già batterista dei Nirvana si è infatti lanciato in un lungo “monologo”. In quel momento di respiro Grohl ha condiviso con il pubblico la gioia per il ritorno sul palco e ha presentato, con toni ironici (sollevando applausi e risate dalla folla per il suo modo di fare, come si sente dalla registrazione video), i suoi compagni nei Foo Fighters - il batterista Taylor Hawkins, il bassista Nate Mendel, i chitarristi Chris Shiflett e Pat Smear, e il tastierista Rami Jaffee. Dave Grohl ha quindi introdotto il successivo brano in scaletta, ovvero la cover di “Somebody to love” dei Queen, interpretata vocalmente dall’addetto ai tamburi del gruppo di “Times likes these”.

Sul suo primo vero, e grande, concerto a piena capienza dall’arrivo della pandemia i Foo Fighters già lo scorso mese di luglio avevano pubblicato un breve documentario di circa dieci minuti intitolato “The day the music came back”. 

Ecco la scaletta del concerto dei Foo Fighters al Madison Square Garden di New York il 20 giugno 2021:

SETLIST

Times Like These
The Pretender
Learn to Fly
No Son of Mine
The Sky Is a Neighborhood
Shame Shame
Rope
Run
My Hero
These Days
Medicine at Midnight
Walk
Somebody to Love - Cover di Queen
Monkey Wrench
Arlandria
Breakout
Creep - Cover di Radiohead (con Dave Chappelle)
All My Life
Aurora
This Is a Call
Best of You

BIS #1

Making a Fire
You Should Be Dancing - Cover di Bee Gees
Everlong

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.