Achille Lauro, operazione benefica al Policlinico San Donato di Milano

Il cantante, sui social, ringrazia i fan che hanno contribuito alla raccolta di fondi
Achille Lauro, operazione benefica al Policlinico San Donato di Milano
Credits: LEANDRO MANUEL EMEDE

Achille Lauro ha visitato oggi, domenica 19 dicembre, il reparto di cardiochirurgia pediatrica del Policlinico San Donato di Milano: l’artista, riferisce l’agenzia ANSA, ha consegnato regali ai 22 giovani pazienti ricoverati presso la struttura, provenienti - oltre che dall’Italia - anche da Camerun, Tunisia, Serbia, Egitto, Algeria e Romania.

Oltre ai doni, il cantante ha consegnato ai responsabili della struttura 100mila euro raccolti lo scorso 7 settembre attraverso un’asta online attraverso la quale sono stati resi disponibili - sotto forma di NFT - il suoi battiti cardiaci registrati durante l’esecuzione del brano “16 marzo”.

“L’ospedale ha investito questo budget acquistando un ecocardio-color-doppler, una macchina high tech di ultima generazione che permette di studiare nel dettaglio le condizioni cardiache e individuare le sue eventuali anomalie. Questo solo grazie a voi”, ha spiegato lo stesso De Marinis in una story pubblicato sul suo canale Instagram: “Pensare che tutto quello che abbiamo fatto è utile per loro mi riempie di gioia e orgoglio. Grazie a voi e ai professionisti che hanno contribuito a questa stupenda operazione”.

"Grazie al Policlinico San Donato ho potuto rivivere la magia del Natale attraverso lo sguardo dei bambini”, ha dichiarato l’artista durante l’incontro, al quale ha partecipato anche la presidente della Gsd Foundation Gilda Gastaldi e il personale del reparto: “Un Natale la cui essenza è racchiusa nella speranza. Abbiamo trascorso insieme qualche momento di spensieratezza, giocando, cantando. Spero di aver raggiunto i loro cuori ed essere riuscito a donare loro un momento di serenità e felicità quanto loro hanno fatto con me".

Achille Lauro sarà in gara alla prossima edizione del Festival di Sanremo con un brano che sarà eseguito insieme all’Harlem Gospel Choir, ensemble vocale che in passato ha avuto modo di collaborare con big internazionali come Bono degli U2, Diana Ross e il leader degli Chic Nile Rodgers.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.