Rockol Awards 2021 - Vota!

I Modà e il nuovo ‘Buona fortuna - Parte prima’: ‘E’ un disco onesto e coerente’

“I Modà sono uno stato d’animo: quello che hanno da dire lo dicono”, spiega Kekko Silvestre raccontando il nuovo album della band, uscito oggi.
I Modà e il nuovo ‘Buona fortuna - Parte prima’: ‘E’ un disco onesto e coerente’
Credits: Double Vision

Buona fortuna - Parte prima” è il titolo del nuovo disco dei Modà che, uscito oggi 12 novembre, costituisce la prima parte di un progetto più ampio.

Il disco, prodotto da Friends & Partners/licenza esclusiva Believe Artist Services, arriva a distanza di due anni dal precedente “Testa o croce” e include sei canzoni in cui il gruppo capitanato da Kekko Silvestre tocca diverse tematiche, dall’amore paterno alla debolezza, fino a temi più delicati come l'Alzheimer. Spinta dall’urgenza e dal desiderio di trattare nei testi delle sue canzoni argomenti di cui si sente poco discutere, a livello musicale nel suo nuovo album la band milanese esplora ogni sua sfaccettatura e riprende gli elementi che li ha distinti durante tutta la sua carriera per restare coerente con se stessa e il proprio mondo. Così, nell’album si ritrovano canzoni più energiche accanto a ballad più raffinate.

“Sicuramente è un disco onesto e coerente con ciò che abbiamo sempre fatto. Con la differenza, però, che magari questa volta abbiamo dato delle sfaccettature un pochino più calcate”, ha spiegato a Rockol il chitarrista Diego Arrigoni narrando “Buona fortuna - Parte prima”. Ha aggiunto: “In ‘Comincia lo show’, per esempio, abbiamo dato una venatura più cupa a questi synth che prendono il sopravvento, e che sottolineano ancora di più il mood della canzone. ‘Non ti mancherà mai il mare’ con l’ukulele sottolinea ancora di più quel senso di positività e di estate proprio del brano. Nell’ultima canzone, invece, questa atmosfera eterea, bellissima, è perfetta per il brano perché è molto toccante e la musica va a sottolinearne il testo”.

Per i Modà la stesura di un disco segue un processo “molto naturale”, ha detto il frontman, che ha specificato: “Quando scriviamo un disco non cerchiamo un filo conduttore sotto un punto di vista musicale o degli argomenti trattati nei testi. Per noi, si deve scrivere e basta quello che ti passa per la testa. E poi si costruisce attorno quello che deve essere il mondo di quella canzone”. E ancora:

“Costruire non è per noi qualcosa che nasce a tavolino, arriva tutto veramente in maniera molto naturale, non è una costruzione a tavolino ma è il nostro modo di fare. Io dico sempre che non abbiamo un genere musicale, perché i Modà sono uno stato d’animo: quello che hanno da dire lo dicono e poi se piacciono bene e se non piacciono ci sta”.

Al cantante ha fatto eco sempre Arrigoni, che ha sottolineato: “Le nostre peculiarità saltano sempre fuori nel disco. La chitarra acustica delicata ci sarà sempre, così come il chitarrone più arrabbiato. Ci sono degli elementi che ormai fanno parte dell’universo dei Modà. Ed è logico per noi pensare alla musica in questi termini, variando delle cose, ma questi sono gli ingredienti che devono far parte del mondo dei Modà perché sono quelli che ci hanno portato dove siamo oggi”.

“Buona fortuna – Parte prima”, il cui titolo è stato definito da Francesco Silvestre come “una sorta di augurio a ripartire per tornare alla normalità”, verrà presentato dal vivo dai Modà in occasione del tour che prenderà il via il prossimo maggio da Milano.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.