Jack Savoretti: “L’Eurovision? La vera musica europea non è rappresentata”

“Europiana”, il suo nuovo disco, uscirà il 25 giugno ed è stato inciso ad Abbey Road: “È un inno alla vita”.
Jack Savoretti: “L’Eurovision? La vera musica europea non è rappresentata”
Credits: Chris Floyd

Il nuovo disco di Jack Savoretti, nato fra le paure e le tensioni della pandemia, è un omaggio alla musica europea, un inno alla vita. “Non è un caso che abbia voluto con me personalità di livello mondiale come Nile Rodgers – dice Savoretti – un mito passato dai club underground americani a collaborazioni con Grace Jones e David Bowie. Grazie a lui e ad altre personalità, in un momento particolare della storia, è arrivato il groove in Europa, mischiandosi a un modo tutto nostro, europeo, di scrivere. In Italia un esempio centrale per me è stato Lucio Battisti. Questo nuovo disco è ricco di ritmo, ma ci sono anche testi profondi: secondo me questa è la musica di radice europea. L’Eurovision? Racconta un universo televisivo, la vera musica europea lì non è rappresentata”. C’è un artista che la esprime? “Clara Luciani, una cantante francese”, risponde il cantautore.

A due anni da “Singing to strangers”, che ha debuttato al primo posto nella classifica Uk, e dopo il brano solidale “Andrà tutto bene”, il suo primo singolo in italiano scritto insieme ai fan, Savoretti torna venerdì 25 giugno con il suo nuovo disco di inediti “Europiana”. “È un album che vuole far ballare, sorridere e ricordare, grazie a un sound vintage, ma allo stesso tempo moderno – continua il cantautore – il titolo è stato pensato per racchiudere e raccontare l’eleganza e lo stile romantico europeo, in particolare quello italiano e francese degli anni ’60 e '70. Le spiagge dorate, il cielo limpido, la musica del piano bar e un bicchiere di vino al tramonto sono le suggestioni che ho cercato di far emergere. La foto della cover è stata scattata a Portofino in Liguria, terra in cui ho passato la mia infanzia. I miei figli, a causa della pandemia, non hanno potuto vivere una vacanza, un’esperienza estiva che quando si è piccoli è fondamentale per la crescita. Il disco nasce per tentare di ridar loro quello che il virus ha strappato via”.  

"Europiana" è stato inciso ad Abbey Road proprio a 90 anni dalla creazione dei mitici studios. “Il lavoro precedente, ‘Singing to strangers’, l’ho realizzato negli studi romani di Ennio Morricone e lì ho capito l’importanza di realizzare un progetto in uno spazio così mistico – ammette Savoretti – la band, in luoghi così pieni di storia, non suona solo per me. Diamo tutti di più perché siamo al cospetto di qualche cosa di più grande di noi”. “Europiana”, in un primo momento, ha preso vita nella casa dell’artista, in cui lui e la sua band si sono riuniti per scrivere l’album, trasformando il salotto in uno studio di registrazione e racchiudendo un sentimento genuino di condivisione e complicità. “Centrale all’interno dei testi è l’elemento della famiglia e del suo valore – conclude Savoretti - un concetto che l’ascoltatore può ritrovare nella decisione di far registrare i cori di ben tre brani a mia moglie e ai miei figli, che hanno preso così attivamente parte all’album, arrangiato dal violinista e amico Phil Granell”. La produzione, invece, è stata affidata al produttore Cam Blackwood, che aveva già lavorato alla realizzazione di “Singing to strangers”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.