Guarda Caparezza cantare dal vivo un brano del suo nuovo album: video

Il musicista pugliese esegue live il singolo “La scelta”, tratto dal suo ultimo disco, e racconta: 'Mi rimproverano sempre di eclissarmi quando non c’è un disco. Per me quella scomparsa è importante perché significa dedicarsi ad altro'.
Guarda Caparezza cantare dal vivo un brano del suo nuovo album: video

Ospite ieri sera, 14 maggio, a “Propaganda Live”, il programma di approfondimento di La7 condotto da Diego "Zoro" Bianchi, Caparezza ha eseguito dal vivo un brano tratto dal suo nuovo album, “Exuvia” (leggi qui la nostra recensione), uscito lo scorso 7 maggio. Nel corso del più recente appuntamento con il talk show, oltre a cantare il singolo “La scelta”, il musicista pugliese si è anche intrattenuto in un’intervista con Diego Bianchi ed è stato protagonista della consueta “consulenza” di Colapesce e Dimartino.

“Tutto l’album parla di un passaggio di fase, di uno spaesamento”, ha raccontato l’artista di Molfetta a proposito del suo nuovo disco, “Exuvia”. Ha aggiunto: “Io affronto tutto lo spaesamento tipico della mia età: ho 47 anni e quindi mi sono guardato intorno, mi sono guardato dentro, ed è venuto fuori questo album, il quale si intitola ‘Exuvia’ - che altro non è che ciò che rimane di un insetto, in particolare la cicala, quando questo fa ‘la muta’”. L’artista ha poi detto:  “Io volevo raccontare che il passato, nel mio caso, è passato, e che io sono in un’altra fase e sto cercando di vivere la vita per quello che mi concede ogni giorno”.

Il tema del lasciarsi il passato alle spalle è stato trattato da Caparezza anche a margine della videointervista rilasciata a Rockol, in cui ha spiegato: “Ho lasciato il passato, ho lasciato quello che non avevo mai avuto il coraggio di lasciare, ovvero la mia comfort zone. Ho lasciato le mie sicurezze e l’idea di vita intesa esclusivamente come il concepimento di un traguardo professionale. Ho lasciato i miei errori che non riuscivo a perdonarmi. Fondamentalmente tutto ciò che è avvenuto prima dello spaccamento dell’involucro che consentisse a me di evolvermi in quello che possiamo considerare età adulta. Vado incontro all’ignoto con lo stesso sentimento di un fuggiasco che abbandona la prigione e ha paura di essere riportato dentro”. 

Durante la chiacchierata con Diego "Zoro" Bianchi, Michele Salvemini - questo il nome all’anagrafe dell’artista - si è inoltre lasciato ispirare dai due cartonati presenti in studio, raffiguranti uno Ludwig van Beethoven e l’altro Mark Hollis dei Talk Talk, per spiegare il motivo dietro la sua “scomparsa” ogni volta che non pubblica nuova musica.

“Sono due figure contrapposte: da una parte chi ha messo la musica al centro della sua vita e chi, a un certo punto, invece ha deciso che magari può stare da un’altra parte. E io mi ritrovo, in realtà, in entrambi”, ha spiegato Caparezza: “Io ho una certa caparbietà che mi porta a superare le avversità. Da un altro punto di vista, invece, do molta importanza a ciò che sta fuori della musica, perché non riesco a vivere solo di palchi e del resto. Ecco perché mi rimproverano sempre di eclissarmi quando non c’è un disco. Per me quella scomparsa è importantissima perché significa dedicarsi ad altro, che paradossalmente è la benzina di quello che viene fuori dopo”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.