La voce di Jennifer Warnes ha cantato di ufficiali, gentiluomini e balli proibiti

La musicista statunitense ha interpretato tre canzoni che hanno ricevuto il Premio Oscar. Una da sé, una in coppia con Joe Cocker e l'altra con Bill Medley.
La voce di Jennifer Warnes ha cantato di ufficiali, gentiluomini e balli proibiti

Jennifer Warnes è nel music business da molti anni, del resto nella giornata di oggi di anni ne compie 74. In principio, tra il 1968 e il 1969, pubblica due album solisti "I Can Remember Everything" e "See Me, Feel Me, Touch Me, Heal Me" che, a onor del vero, non lasciano grande traccia dietro di loro. In quel periodo ricopre una delle parti principali nel celeberrimo musical 'Hair' messo in scena a Los Angeles. Negli anni Settanta conosce e stringe amicizia con Leonard Cohen. Entra nella band che supporta i tour del cantautore canadese, dapprima come corista e poi come cantante aggiunta. Nel 1987 la Warnes pubblicherà "Famous Blue Raincoat", un album di cover di canzoni di Cohen.

La sua biografia ci racconta che nel 1976 esce l'album "Jennifer Warnes", il disco contiene la canzone "Right Time of the Night". Il brano, scritto dal cantautore Peter McCann, porterà per la prima volta la interprete statunitense nelle parti alte della classifica di vendita, raggiungendo nel maggio del 1977 il sesto posto della chart negli Stati Uniti.

Alla fine degli anni Settanta ha inizio la collaborazione tra Jennifer Warnes e l'industria cinematografica. Nel 1979 interpreta la canzone "It Goes Like It Goes" per il film di Martin Ritt 'Norma Rae'. La pellicola si meriterà il Premio Oscar per la migliore attrice protagonista a Sally Field e quello per la migliore canzone originale a "It Goes Like It Goes", come da regolamento il premio viene assegnato agli autori del brano – in questo caso David Shire e Norman Gimbel – e non all'interprete. Nel 1981 canta "One More Hour" di Randy Newman per il film diretto da Milos Forman 'Ragtime'. Il brano entrerà nella ristretta lista delle nomination ai Premi Oscar, ma non riuscirà ad aggiudicarsi la prestigiosa statuetta.

Se il nome di Jennifer Warnes ha però raggiunto una certa fama e notorietà presso il grande pubblico ciò è dovuto a due canzoni inserite nelle colonne sonore di due film di grande successo che gli hanno valso la prima posizione nella classifica di vendita. La prima di queste canzoni è "Up Where We Belong" che interpretò insieme a Joe Cocker per il film del 1982 'Ufficiale e gentiluomo', lungometraggio diretto da Taylor Hackford e interpretato da Richard Gere e Debra Winger. Il brano venne scritto da Buffy Sainte-Marie, Will Jennings e Jack Nitzsche e si aggiudicò il Premio Oscar per la migliore canzone originale. La Warnes e Cocker conquistarono invece il Grammy Award per la migliore performance pop di un duo o di un gruppo vocale.

L'altra numero uno in classifica conseguita da Jennifer Warnes nella sua lunga e fortunata carriera giungerà nel 1987 quando, in duetto con Bill Medley dei Righteous Brothers, interpretò la canzone "(I've Had) The Time of My Life" nel film 'Dirty Dancing' diretto da Emile Ardolino che aveva quali attori protagonisti Patrick Swayze e Jennifer Grey. Questo sarà il terzo brano eseguito dalla musicista nata a Seattle (ma scritto da Franke Previte, John DeNicola e Donald Markowitz) ad aggiudicarsi il Premio Oscar per la migliore canzone originale. La canzone le valse, come già per "Up Where We Belong", il Grammy Award per per la migliore performance pop di un duo o di un gruppo vocale.

L'ultimo album pubblicato da Jennifer Warnes, "Another Time, Another Place", è relativamente recente, è stati infatti pubblicato nel 2018. La tracklist del disco è composta quasi esclusivamente da cover, tra queste, solo per citarne alcune, “Just Breathe” dei Pearl Jam, “Who Worry” dei Dire Straits e "Once I Was Loved" di John Legend.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.