Sanremo 2021, il ministro Franceschini: 'Niente pubblico al festival'. Amadeus e Fiorello pronti a lasciare?

Dario Franceschini conferma quanto dichiarato dal ministro della salute Roberto Speranza: niente pubblico, vero o di figuranti, in platea all'Ariston. Nel frattempo la discografia si attiva in autonomia
Sanremo 2021, il ministro Franceschini: 'Niente pubblico al festival'. Amadeus e Fiorello pronti a lasciare?

A proposito di festival di Sanremo e a proposito di pubblico in presenza, pagante o pagato che sia, nella mattinata di oggi a dire la sua è intervenuto il ministro di Beni culturali e Turismo, Dario Franceschini. Il 62enne politico nato a Ferrara ha pubblicato sul suo account Twitter il seguente messaggio:

"Il Teatro Ariston di Sanremo è un teatro come tutti gli altri e quindi, come ha chiarito ieri il ministro Roberto Speranza, il pubblico, pagante, gratuito o di figuranti, potrà tornare solo quando le norme lo consentiranno per tutti i teatri e cinema. Speriamo il prima possibile".

L’esternazione del Ministro della Cultura segue la richiesta, inoltrata due giorni fa dal collega a capo del dicastero della salute Roberto Speranza al CTS, di un protocollo sanitario da applicare ad artisti e maestranze che interverranno alla prossima edizione del Festival della Canzone Italiana. Contestualmente all’appello al Comitato coordinato da Agostino Miozzo Speranza aveva espresso la propria contrarietà alla presenza del pubblico in sala al Teatro Ariston, nodo - quest’ultimo - che sta facendo molto discutere: considerata un punto fermo dal direttore artistico e conduttore Amadues - che pure, per non contravvenire alle norme disposte dal dpcm in vigore fino al prossimo 5 marzo, aveva pensato di concerto con la RAI all’intervento di

figuranti contrattualizzati, tecnicamente non inquadrabili come pubblico - la presenza di spettatori in platea è stata contestata dal direttore del Teatro Nazionale di Genova Davide Livermore, che - nel corso di un’intervista a La Stampa - aveva invitato i gestori dei teatri di tutta Italia ad aprire i battenti nel caso al Festival fosse stata concessa una deroga riguardante la presenza del pubblico.

Benché Amadeus abbia definitivo il Festival al tempo del Covid “non uno spettacolo televisivo”, l'intenzione di RAI e direzione artistica sarebbe esattamente quella di configurare l’evento come una trasmissione televisiva, in modo da non contravvenire alle direttive anti-contagio del governo che al proposito della “presenza di pubblico (comparse, figuranti, ospiti)” spiegano:

“Alle trasmissioni televisive non si applica il divieto previsto per gli spettacoli, perché la presenza di pubblico in studio rappresenta soltanto un elemento “coreografico” o comunque strettamente funzionale alla trasmissione. Deve essere comunque sempre garantito il rispetto delle prescrizioni sanitarie, nonché quelle in materia di distanziamento interpersonale sia fra il pubblico o gli ospiti, sia fra il personale artistico e il pubblico o gli ospiti medesimi”

Il tweet di Franceschini, tuttavia, pare aver scatenato tensioni ai piani alti di viale Mazzini: secondo un’indiscrezione riferita da Dagospia Amadeus e Fiorello avrebbero chiesto alla direzione del servizio pubblico compattezza dalla presenza del pubblico in sala, arrivando addirittura a minacciare - in caso contrario - di abbandonare la manifestazione.

Nel frattempo il Consiglio Direttivo di FIMI ha fatto sapere di aver adottato formalmente il protocollo predisposto da AFI, FIMI e PMI con le linee guida che saranno seguite dalle case discografiche al Festival di Sanremo: il documento, che “potrà essere integrato e modificato a seguito dei provvedimenti adottati da CTS e RAI con i quali le associazioni avranno un’interlocuzione” - sarà diffuso nei prossimi giorni a “media, operatori, istituzioni e albergatori nei prossimi giorni, consentendo a tutti i soggetti coinvolti di adeguare le misure di sicurezza agli standard più elevati in occasione dei rapporti con l’industria discografica durante la manifestazione”.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.