Ozzy Osbourne è "circa a metà" del prossimo album. Tra gli ospiti anche Robert Trujillo

Il produttore Andrew Watt svela alcuni dettagli del prossimo lavoro discografico dell’ex Black Sabbath
Ozzy Osbourne è "circa a metà" del prossimo album. Tra gli ospiti anche Robert Trujillo

Che l’ex Black Sabbath è già al lavoro su un nuovo album, successore di “Ordinary Man”, uscito lo scorso 21 febbraio, non è una novità: Ozzy Osbourne aveva confermato di essere impegnato nella realizzazione della sua prossima prova sulla lunga distanza lo scorso mese di settembre. Ad affiancare il 72enne artista britannico nelle lavorazioni del suo prossimo disco c’è Andrew Watt, già collaboratore di Osbourne per il suo primo disco d’inediti dai tempi di “Scream” del 2010.

Intervistato recentemente da Guitar World, è stato proprio il produttore a svelare che il già frontman dei Black Sabbath è "circa a metà” del suo prossimo album e che la lista degli artisti ospiti del disco include i nomi del bassista dei Metallica Robert Trujillo e dei batteristi Chad Smith (coinvolto anche in “Ordinary Man) e Taylor Hawkins, rispettivamente tra le fila dei Red Hot Chili Peppers e dei Foo Fighters.

“Ci sono un sacco di persone coinvolte”, ha dichiarato Watt a margine della recente intervista rilasciata al magazine statunitense. Ha aggiunto: “Non posso dirlo con sicurezza fino alla fine, ma ho iniziato a fare un sacco di tracce base con Chad e Robert Trujillo, che ha suonato nella band di Ozzy. E anche Taylor Hawkins ha collaborato e ha suonato un sacco nel disco”. Ha poi detto: "Penso sia bello per un fan del rock poter ascoltare metà album con Chad Smith alla batteria, poi lo giri e puoi ascoltare Taylor Hawkins”. 

A proposito del motivo che ha portato Ozzy Osbourne e Andrew Watt a lavorare sul successore di “Ordinary Man”, di cui non si conosce ancora la possibile data di uscita, il produttore ha spiegato: “L’ultimo album è stato davvero speciale per tutte le persone coinvolte. Quindi non c’era motivo che Ozzy o io facessimo un altro disco, a meno che non avessimo qualcosa di nuovo da portare sul tavolo. E sento che ci stiamo riuscendo”.  

A differenza di “Ordinary Man”, un disco realizzato piuttosto rapidamente, il prossimo lavoro discografico dell’ex Black Sabbath sta richiedendo più tempo. Andrew Watt ha spiegato: “Siamo circa a metà. Ma è stata dura con il Coronavirus per mantenere Ozzy al sicuro. Ci sottoponiamo tutti al test ogni giorno prima di lavorare e siamo solo io, Ozzy e il mio ingegnere”. Watt ha poi raccontato: “Questa volta tutti stanno lavorando un po’ più lentamente e stiamo impiegando un po’ più di tempo”. Ha successivamente fatto sapere: “Ci sono alcune canzoni che durano otto o nove minuti, dei viaggi veramente folli. Ne sono entusiasta”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.