La figlia di Chris Cornell debutta con una cover degli Alice in Chains

La ventenne Lily Cornell ha partecipato a una cerimonia in omaggio della band di Seattle.
La figlia di Chris Cornell debutta con una cover degli Alice in Chains

La figlia di Chris Cornell, Lily Cornell Silver, ha condiviso una cover degli Alice in Chains della sua prima esibizione pubblica. La primogenita del frontman di Soundgarden e Audioslave, mancato il 18 maggio 2017, si è esibita lo scorso martedì durante la cerimonia del MoPOP Founders Award proponendo al pianoforte una cover di "Black Gives Way to Blue", canzone inclusa nel quarto album degli Alice in Chains "Black Gives Way to You" (leggi qui la recensione), uscito nel settembre 2009.

Anche la mamma di Lily, Susan Silver, da tempo manager degli Alice in Chains, si è unita per questo evento a numerosi esponenti del grunge e del rock alternativo in live streaming. Tra questi oltre agli stessi Alice in Chains hanno partecipato Chris Chaney (Jane's Addiction), Billy Corgan (Smashing Pumpkins), Dallas Green (City and Color), Fishbone, Taylor Hawkins (Foo Fighters), KORN, Mark Lanegan (Screaming Trees, Mad Season), Ann Wilson, Duff McKagan (Guns N'Roses), Mastodon, Metallica, Dave Navarro, Krist Novoselic (Nirvana, Giants in the Trees), Corey Taylor (Slipknot), Kim Thayil (Soundgarden) e Nancy Wilson.

"Sono davvero onorata ed entusiasta di prendere parte ai Founders Awards di quest'anno in onore degli Alice in Chains e a beneficio del museo della cultura pop", ha dichiarato la ventenne Lily. “Questi ragazzi sono sempre stati la mia famiglia e mi sento molto fortunata ad onorarli insieme a così tanti artisti straordinari cantando una canzone che per me ha molto significato."

Il 'benefit concert' del Museo della cultura Pop omaggia ogni anno dal 2007, quando si svolse la prima edizione, un artista che ha contribuito alla diffusione della musica. Nel video dell'intero evento riportato più sotto è possibile vedere l'esibizione di Lily a partire dal minuto 1.43.15.

Setlist:

“Your Decision” - Alice in Chains

“Rooster” - Ann Wilson

“Down In A Hole” - Duff McKagan, Shooter Jennings, Ayron Jones, Martin Feveyear

“Would?” – Korn

“Rain When I Die” - City and Colour

“Put You Down” - Liv Warfield

“Again” - Mastodon

“Would? (Acoustic)” - Metallica

“Black Gives Way To Blue” - Lily Cornell Silver con Chris Degarmo

“Nutshell” - Mark Lanegan, Maggie Bjorklund

“Man In the Box” - Dave Navarro, Taylor Hawkins, Corey Taylor, Chris Chaney

“No Excuses” - Alice in Chains

“Heaven Beside You” - Aryon Jones

“Check My Brain” - Billy Corgan

“Them Bones” - Fishbone

“Drone” - Kim Thayil con Krist Novoselic, Giants in the Trees

“Brother” - Nancy Wilson, Mark Lanegan e Liv Warfield

“Angry Chair” - Members of Soundgarden con Tad Doyle, Mike McCready e Meagan Grandall

“Black Gives Way to Blue” - Eric & Encarnación

“It Ain’t Like That” - Kim Thayil con Shaina Shepherd, Bubba Dupree, Bill Herzog, Nathan Yaccino

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.