System of a Down: guarda la clip del dietro le quinte del video di ‘Protect The Land’

Serj Tankian e soci pubblicano un filmato sulla realizzazione della clip di una delle due canzoni pubblicate recentemente, dopo 15 anni di silenzio discografico.
System of a Down: guarda la clip del dietro le quinte del video di ‘Protect The Land’

I System of a Down hanno condiviso sul proprio canale YouTube un filmato del dietro le quinte della realizzazione della clip di "Protect the Land”, una delle due canzoni che Serj Tankian e soci hanno pubblicato lo scorso 6 novembre, interrompendo il loro silenzio discografico che durava da 15 anni, ovvero dall’uscita del dittico composto da "Mezmerize" (leggi qui la nostra recensione) e "Hypnotize" del 2005.

Il video, che accompagna il brano reso disponibile all’ascolto recentemente dalla band di “Toxicity” insieme al pezzo "Genocidal Humanoidz” per raccogliere fondi e propagandare la causa del popolo armeno impegnato in un conflitto contro l'Azerbaijan per la regione dell’Artsakh, presenta immagini e riprese recenti delle proteste nella Repubblica del Nagorno Karabakh.

Shavo Odadjian, dietro la macchina da presa per la clip di “Protect The Land” insieme a Ara Soudjian, in una dichiarazione aveva spiegato a proposito del video: “Volevo mostrare l'unificazione della nostra gente in tutto il mondo per una causa comune, illustrando il potere dei numeri”. Il bassista dei System of a Down aveva aggiunto: “Così abbiamo riunito persone di tutte le età e professioni che credono e stanno combattendo per quella stessa causa. Una cosa è avere un'idea, ma vederla prendere vita come è successo con questo video, è stato semplicemente incredibile”. Sulle registrazioni dei due brani pubblicati lo scorso 6 novembre aveva detto: “È stato un vero piacere per noi essere di nuovo insieme in studio, molto confortante e naturale, come se il tempo non fosse mai passato”.

Ecco il filmato del dietro le quinte della realizzazione della clip di "Protect the Land”, con la partecipazione di Daron Malakian, Serj Tankian, Shavo Odadjian e John Dolmayan.

La clip riportata più sopra è stata pubblicata pochi giorni dopo le dichiarazioni del cantante e chitarrista della band statunitense di origine armena Daron Malakian, che ai microfoni di BBC Radio 6 Music ha spiegato che l’uscita di "Protect the Land” e "Genocidal Humanoidz” (che hanno raccolto 600.000 dollari per l'Armenia) non sottintende nessuna imminente pubblicazione di un nuovo album dei System of a Down. Malakian, dopo aver spiegato il significato dei due brani per il gruppo, ha detto: “Non pubblicavamo musica da quindici anni, quindi per le persone a cui frega ancora qualcosa, è davvero lusinghiero, lo è davvero. In tutti questi anni l'ho sentito dire molte volte dai fan, 'Per favore, un nuovo album. Un nuovo album. Un nuovo album'. Non importa cosa pubblichiamo o cosa facciamo o quali altri progetti abbiamo, è sempre, 'Un nuovo album. Un nuovo album'. Non è un nuovo album, ma sono due nuove canzoni in catalogo di cui sono molto orgoglioso come qualsiasi altra cosa che abbiamo pubblicato. E sento che anche i fan le hanno accettate così”. 

A margine di una recente intervista per Guitar World, raccontando che "Protect The Land" è stata originariamente scritta da Malakian per il prossimo album del suo altro gruppo, Scars on Broadway, mentre il brano "Genocidal Humanoidz" è stato scritto tre o quattro anni fa quando il quartetto di "Chop Suey!” si è riunito per una jam session, il cantante e chitarrista dei System of a Down in merito alla possibilità di ascoltare a breve altra nuova musica del gruppo ha fatto sapere: “Non ho mai detto mai. Non sapevamo nemmeno che sarebbe successo. Stavo per pubblicare queste canzoni con l'altra mia band, Scars on Broadway. Poi con il verificarsi della situazione in Armenia abbiamo messo da parte le nostre divergenze. E le nostre divergenze sono solo all'interno della band. Personalmente e al di fuori della band, tutti vanno abbastanza d’accordo”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
10 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.