Robert Smith in quarantena ha lavorato sul nuovo album dei Cure e su un disco solista

Il frontman dei Cure racconta di aver trascorso gran parte dell’anno corrente lavorando sul prossimo disco della sua band e su un progetto discografico solista.

Robert Smith in quarantena ha lavorato sul nuovo album dei Cure e su un disco solista

Oggi - 9 settembre - il frontman dei Cure e Damon Albarn hanno rilasciato un’intervista all’emittente radiofonica BBC 6 Music per raccontare il brano dei Gorillaz “Strange Timez” in collaborazione con Robert Smith. Oltre a parlare della canzone realizzata con il gruppo capitanato dal leader dei Blur, presentata oggi e inclusa nel prossimo album di Albarn e soci, Robert Smith ha rivelato di aver trascorso gran parte dell’anno corrente lavorando sul prossimo album del gruppo di “Boys Don’t Cry" e su un proprio progetto discografico solista.

Parlando della canzone realizzata con i Gorillaz, il frontman dei Cure ha narrato che la prima volta che Damon Albarn gli ha inviato il pezzo “Strange Timez” Smith era "nel bel mezzo della conclusione della canzone finale dell'album dei Cure”, descritta dalla stessa voce di “Friday I'm in Love” come “dieci minuti di intensa tristezza”.

Robert Smith, che lo scorso mese di febbraio aveva raccontato che con la sua band - discograficamente ferma a “4:13 Dream” del 2008 - aveva lavorato su “due nuovi album e un’ora di rumore”, ha inoltre spiegato ai microfoni di BBC 6 Music che la quarantena imposta dall’emergenza Coronavirus lo ha reso produttivo. A proposito delle sue giornata durante i mesi trascorsi in lockdown, il frontman dei Cure ha detto: “Mi dispiace davvero per le persone che avevano dei progetti per questo anno, è stato un disastro. Dal mio personale punto di vista è fantastico che abbiamo fatto così tanto l'anno scorso. Quest’anno è stato completamente strano”. Smith ha aggiunto:

“Per quest’anno la nostra idea era davvero finire l’album che abbiamo iniziato lo scorso anno, la mia era finire il mio disco solista, e anche concludere di digitalizzare decenni di materiale per realizzare questo film con Tim Pope sulla storia della band. Quindi, in realtà mi ha aiutato perché non ci sono state altre distrazioni, ho fatto un sacco di quello che volevo fare”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.