The Black Madonna cambia nome (anche lei).

Spinta da una petizione, si autoribattezza "The Blessed Madonna"

Ogni giorno ce n'è una. Oggi tocca a Marea Stamper, DJ e produttrice americana (del Kentucky), che per adeguarsi ai tempi del politicamente corretto, e sollecitata dall'attivista Monty Luke, ha scelto di cambiare nome in The Blessed Madonna.

Qui la potete ammirare al mixer per 30 secondi

qui per due ore

Va sottolineato che il nome precedente, "The Black Madonna" non aveva alcun sottotesto razziale. Si riferiva alla "Madonna Nera", che, come informa Wikipedia,

E' una rappresentazione iconografica (dipinto o scultura), tipica dell'iconografia cristiana, della Vergine Maria, eventualmente accompagnata dal Bambino Gesù, il cui volto ha un colorito scuro, se non proprio nero. Le “madonne nere” sono molto diffuse. Ci sono diverse centinaia di madonne nere in luoghi pubblici di culto in Italia, Francia, Polonia, Spagna e in molte altre nazioni.
Molte di queste madonne sono famose, come la Madonna di Loreto (presso Ancona), la Madonna Nera all'interno del santuario di Oropa, (presso Oropa, in provincia di Biella) la Madonna di Viggiano (presso Potenza), quella di Tindari presso Patti (Messina), quella di Częstochowa in Polonia, quella di Montserrat in Catalogna, la Vergine della Candelaria di Tenerife, patrona delle Canarie, o ancora la Madonna di Einsiedeln, nel Canton Svitto (Svizzera). 

Qui, in un articolo pubblicato da "Rumore", potete leggere tradotte in italiano le argomentazioni addotte via social da Monty Luke e dall'ormai ex The Black Madonna.

Questi sono i tempi in cui viviamo. Avvisate i Neri per Caso, che dovrebbero cambiare nome anche loro...

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.