Lady Antebellum, il cambio di nome è un problema...

Di Lady A ce n'era già una, e si è incazzata...
Lady Antebellum, il cambio di nome è un problema...

Della bislacca decisione dei Lady Antebellum di cambiare nome per un eccesso di political correctness abbiamo già riferito.
Nella loro fretta di allinearsi allo spirito del tempo, però, i tre musicisti - prima di annunciare che d'ora in poi si sarebbero chiamati semplicemente Lady A, e far cambiare la loro denominazione anche sulle piattaforme di streaming - si sono dimenticati di fare un piccolo controllo. E così si sono messi in un pasticcio. Perché Lady A è il nome d'arte di Anita White, una cantante di blues attiva da oltre vent'anni sulle scene statunitensi, che ha già inciso parecchi dischi (e ne sta per pubblicare uno nuovo il 18 luglio, "Lady A: live in New Orleans").
La battagliera sessantunenne non ha tardato a farsi sentire forte e chiaro:

“Questa è la mia vita. Lady A è il mio nome d'arte, lo uso da più di vent'anni, e ne vado fiera. Questo è troppo. Hanno cambiato nome per via della questione del Black Lives Matter, che, per loro, è solo una faccenda momentanea. Se gli fosse importato davvero delle risonanze del nome Antebellum, doveva importargli anche prima. Non sarebbe dovuto morire George Floyd perché si rendessero conto che il loro nome aveva qualche connessione con l'epoca della schiavitù. Hanno colto l'opportunità per far finta di non essere razzisti, o far finta che gliene importi qualcosa. Se fosse davvero così, si sarebbero informati, prima. Ovvio che non sono contenta. Mi si trova facilmente su Spotify - perché non hanno cercato? Come fanno a dire che Black Lives Matter, e intanto mettere le ginocchia sul collo di un'artista nera?"

Difficile dar torto a Anita "Lady A" White. Ancora più difficile spiegare le minuzie della legge che regola l'uso dei nomi e dei marchi commerciali negli Stati Uniti. Intanto, gli ex Lady Antebellum hanno fatto sapere di essersi messi in contatto in privato con la signora Anita White, e che c'è stata "una conversazione sincera, trasparente e onesta. Stiamo cercando una soluzione positiva per tutti. Vi terremo informati".

Anita White ha annunciato:

"Si sono scusati, io ho accettato le scuse, e adesso speriamo di trovare una soluzione". 
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.