Sanremo 2020, Junior Cally risponde a Gessica Notaro: “Sono con te”

Il rapper di Focene dice la sua sulle critiche mosse dalla showgirl sfregiata dall’ex con l’acido: “Sono contro ogni forma di violenza”
Sanremo 2020, Junior Cally risponde a Gessica Notaro: “Sono con te”

Junior Cally, all’anagrafe Antonio Signore, dopo l’esibizione di ieri sera sul palco dell’Ariston, si presenta davanti ai giornalisti, in sala stampa, per rispondere alle domande e interviene subito sulla polemica scatenata da Gessica Notaro (leggi qui): “Usa la maschera per idolatrare la violenza, io per rimediare ai danni di quella subita”, aveva tuonato la showgirl sfregiata dall’ex con l’acido. “Gessica sbaglia, io sono con lei, sono contro ogni violenza – ribatte il rapper di Focene – sulla mia vecchia canzone messa nel mirino, “Strega”, torno a dire che non è stata capita. Prendiamo per esempio il passaggio ‘La gente che giudica, piccola, dentro il cervello, frà, briciola, rispondi a parole che bene assestate possono spezzare la loro mandibola’. È un messaggio contro la violenza. Significa che le parole sono più forti della violenza”.
Questa sera canterà “Vado al massimo” di Vasco Rossi insieme ai Viito: “Ci saranno anche delle strofe nuove, ascolterete”. Chissà che queste parti aggiunte non siano dedicate a chi lo ha attaccato. A chi gli chiede se riscriverebbe una canzone come “Strega”, Cally risponde senza indugio: “Sì, riscriverei tutte le mie canzoni. Non ho chiesto scusa e non chiederò scusa. Se non si capisce la differenza fra realtà e fiction allora vale tutto. Un artista è un regista, racconta storie e in queste ci può anche essere la violenza, che fa parte della società. Io sono qui a Sanremo per cantare e, nonostante tutte le polemiche, sono felice che molti colleghi, pubblicamente, si siano esposti difendendo la libertà d’espressione di un artista. Fra questi Levante, Irene Grandi, Rancore, J Ax e Anastasio”. Le domande virano anche su un argomento minato: essere o non essere un esempio per le nuove generazioni. “Non è colpa mia se i genitori non sanno quello che ascoltano i propri figli – spiega – ci dovrebbe essere più dialogo in famiglia, non mi si possono addossare responsabilità che non ho. Mio fratello più grande, da ragazzino, mi faceva ascoltare Marilyn Manson, ma non ho mai pensato di cavalcare un maiale per le strade di Focene come avviene nel video di ‘Sweet Dreams’. Il dialogo permette di capire la differenza fra ciò che è vero e ciò che è finzione”. Il 28 febbraio arriva “Ricercato? No grazie” l’edizione speciale dell’ultimo album di Junior Cally che contiene, oltre al brano sanremese “No grazie”, anche altri tre inediti. Il rapper sarà anche live con due date evento a Milano e Roma: il 17 aprile al Largo Venue di Roma e il 24 dall’Alcatraz di Milano. “La giuria demoscopica non mi ha premiato (è ultimo in classifica), ma ‘No grazie’ sta raccogliendo ottimi numeri sulle piattaforme digitali – dice il rapper – voi giornalisti mi avete dato voti molti alti, il pezzo piace e ha un messaggio forte anti-populista. Se avessi portato questi voti a mia madre quando andavo a scuola, l’avrei fatta felice”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.