Steve Gorman: "Il problema di Chris Robinson non era Kate Hudson"

L'ex batterista dei Black Crowes riabilita il ruolo dell'attrice agli occhi dei fan.
Steve Gorman: "Il problema di Chris Robinson non era Kate Hudson"

E' noto che l'ex batterista dei Black Crowes Steve Gorman non si è lasciato molto bene con i vecchi compagni di band, ovvero i fratelli Robinson. Questi ultimi un paio di mesi fa hanno annunciato un reunion tour della formazione di Atlanta per i trenta anni dalla pubblicazione dell'album di esordio “Shake Your Money Maker” che, a dire il vero, della band originale vedrà salire sul palco solo i due Robinson, Chris e Rich.

Gorman, che lo scorso settembre ha pubblicato il libro di memorie "Hard To Handle: The Life And Death Of The Black Crowes - A Memoir", sul podcast di TSN 'Jay and Dan Podcast' ha parlato del ruolo avuto dalla attrice Kate Hudson ('Almost Famous') nella storia dei Black Crowes.

La Hudson si sposò con il cantante del gruppo Chris Robinson nel 2000 per poi separarsi nel 2007, dalla loro unione nacque il figlio Ryder, ora quindicenne. Nell'immaginario collettivo Kate Hudson viene vista dai fan della band nell'identico modo in cui i beatlesiani hanno vissuto l'arrivo di Yoko Ono al fianco di John Lennon, addossando a lei tutte le colpe per l'inizio della fine del gruppo.

Gorman, però, che ultimamente non è mai stato molto tenero nei confronti di Robinson, la riabilita del tutto. Difficile dire se per dare ulteriormente contro al maggiore dei fratelli Robinson oppure per onestà intellettuale, comunque sia:

“Nel grande schema delle cose, non c'era da molto tempo. Ma quando (ha iniziato a stare con Chris), ha avuto un impatto immediato. Lei gli disse due cose: 'smetti di drogarti' e 'vai d'accordo con tuo fratello'. E lui disse, 'Va bene'. Noi abbiamo immediatamente pensato di costruirle una statua, perché era tutto ciò che volevamo. 'Non sprechiamo sette giorni alla settimana e perché non smetti di provare a uccidere tuo fratello?' Lei arrivò e subito dopo, quella cosa si fermò, per un po'.”

Dice ancora Gorman:

“È divertente, perché la gente diceva che Kate era la forza dirompente. No, nella sua vita, c'erano tutta una fila di assassini. Ma Kate Hudson non era uno di questi, te lo posso assicurare”.

Dall'archivio di Rockol - Black Crowes, il ritorno a Londra prima del tour 2020
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
6 nov
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.