Al Di Meola, le sue collaborazioni più celebri (1 / 9)

Paco de Lucía e John McLaughlin, certo, ma anche Stanley Clarke, Leonid Agutin e i 'nostri' Pino Daniele e Andrea Parodi: i migliori sodalizi artistici del gigante delle sei corde jazz - fusion

Al Di Meola, le sue collaborazioni più celebri

Dalla seconda metà degli anni Settanta in poi pochi, come lui, sono stati capaci di coniugare con tanta costanza e successo musica "colta" e popolarità commerciale: Al Di Meola, che oggi, 22 luglio, compie sessantacinque anni, non ha mai perso lo spirito del pioniere, che l'ha portato a esplorare galassie tra loro distanti e diverse come quelle del bluegrass, del jazz, del rock e della world music, tutte fatte confluire - per comodità e un po' anche per pigrizia - in quell'enorme calderone noto con il nome di fusion.

Per celebrare il compleanno del virtuoso chitarrista di origini italiane, nelle pagine che seguono vi proproniamo alcune delle collaborazioni più celebri che hanno visto Al Di Meola affiancare su palchi e studi artisti di primissima grandezza come Paco de Lucía, John McLaughlin e i nostri, compianti Pino Daniele e Andrea Parodi. Buon ascolto!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.