NEWS   |   Pop/Rock / 15/05/2019

Tom DeLonge vorrebbe tornare nei Blink, ma qualcosa lo frena

Sì, quel qualcosa ha a che fare con gli alieni, con i quali il cantante - dice lui - ha avuto rapporti diretti.

Tom DeLonge vorrebbe tornare nei Blink, ma qualcosa lo frena

Tom DeLonge tornerà a suonare con i Blink-182. Prima o poi succederà: ma non ora. Il cantante è troppo impegnato, dice. E poi qualcosa lo frena. E sì, quel qualcosa ha in qualche modo a che fare con gli alieni.

In un'intervista concessa al settimanale musicale "Kerrang!" l'ex co-frontman della band pop punk californiana è tornato a parlare di un suo possibile ritorno nei Blink dopo la travagliata separazione da Mark Hoppus e Travis Barker del 2015. Tom DeLonge ha fatto sapere che il ricongiungimento con i due ex compagni di band rientra nei suoi piani. Ma in quelli futuri, perché il suo presente è tutto incentrato sugli Angels & Airwaves, la band da lui fondata nel 2005 come progetto parallelo ai Blink e recentemente riportata in vita:

"Li capisco. Fidatevi quando dico che amo i Blink e che mi hanno dato tutto quello che desideravo nella vita. Fidatevi quando dico che ho intenzione di tornare con loro in futuro. Ma ora non c'è proprio modo".

DeLonge ha poi spiegato che gli Angels & Airwaves rappresentano un tassello fondamentale del suo progetto To The Stars, l'organizzazione da lui fondata per studiare la vita aliena:

"Ho troppo da fare, perché Angels & Airwaves è parte di To the Stars ed è per questo che funziona".

Il cantante in passato ha dichiarato più di una volta di aver avuto contatti diretti con gli extraterrestri e nel 2017 è stato addirittura insignito del titolo di ricercatore UFO dell'anno. Peccato però che la sua organizzazione abbia debiti per quasi 40 milioni di dollari.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi