Nick Cave racconta qual è stato il suo concerto più emozionante

Nick Cave racconta qual è stato il suo concerto più emozionante

Ci sono concerti e concerti. Ci sono palchi e palchi. E ci sono spettatori e spettatori. Per una rockstar alcune date sono come tutte le altre, ma certe date hanno un qualcosa di speciale. Quanti concerti avrà fatto Nick Cave nel corso della sua carriera fino ad oggi? In quanti posti speciali si sarà esibito, e di fronte a quante eccezionali platee? Eppure, il frontman dei Bad Seeds non ha dubbi: se c'è un concerto che davvero porta nel cuore, più di tutti gli altri, è quello che il 25 settembre del 2017 lo vide esibirsi sul palco della Manchester Arena, quella stessa Manchester Arena che appena quattro mesi prima, nel maggio dello stesso anno, era stata teatro di una strage in cui avevano perso la vita - oltre all'attentatore - 22 tra bambini, adolescenti e adulti, tutti lì per assistere al concerto di Ariana Grande.

Nick Cave lo ha svelato rispondendo alla domanda di una fan su Red Hand Files, il sito che il cantautore ha aperto lo scorso anno per rendere più diretto il suo rapporto con il pubblico. Cave ha raccontato di riuscire solitamente a controllare le sue emozioni sul palco, ma che quella sera i freni non riuscirono a impedire l'impatto:

"Un pensiero che arriva all'improvviso, scavalcando il controllo, e manda in frantumi tutto il tuo mondo. A volte piangi. È stato così al concerto dei Bad Seeds alla Manchester Arena. Ricordo quel concerto in maniera davvero nitida. Erano trascorsi quattro mesi dall'attentato terroristico un cui ventitré persone morirono e molte altre restarono ferite, fisicamente e psicologicamente. Quello fu uno dei primi concerti ospitati dalla Manchester Arena dopo la riapertura e c'era naturalmente un sentimento di ribellione, ma anche una terribile tristezza, o almeno fu quello che pensai, per la mostruosità di quanto successo. Tristezza perché capimmo che il male camminava tra noi e che nessuno di noi può davvero controllare il proprio destino: siamo tutti sconvolti dai venti arbitrari del destino, e chi davvero può sapere cosa succederà?".

Ha continuato a ricordare il cantautore:

"In quel concerto alla Manchester Arena, con questi pensieri che mi passavano per la mente, ho avvertito un intenso legame con il pubblico che alla fine è diventato quasi travolgente e che non dimenticherò mai. La liberazione sfrenata alla fine dello spettacolo è stata una liberazione per tutti noi".

Nick Cave, che nelle scorse settimane ha fatto sapere di aver quasi finito il nuovo album, a partire da maggio sarà impegnato con una nuova tourné europea (al momento, però non sono previsti passaggi in Italia, dove il rocker manca dalla scorsa estate, quando si è esibito sul palco del Lucca Summer Festival).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.