Michael Jackson, il nipote racconta il ruolo della famiglia nel processo del 2005

Michael Jackson, il nipote racconta il ruolo della famiglia nel processo del 2005

Mentre la bufera mediatica sollevata da "Leaving Neverland" non sembra volersi fermare, almeno per il momento, Taj Jackson, uno dei tanti nipoti del Re del Pop (è figlio di Tito Jackson, il fratello di Michael), in un'intervista concessa al New Musical Express ha raccontato quale fu il ruolo della famiglia nel processo che tra il 2004 e il 2005 vide la popstar doversi difendere in tribunale da diverse accuse tutte legate alle presunte molestie consumate sull'allora tredicenne Gavin Arvizo.

Taj Jackson, che nelle scorse settimane ha deciso di lanciare una campagna di crowdfunding per realizzare un documentario alternativo a "Leaving Neverland", ha ricordato come la grande famiglia Jackson si strinse attorno al cantante in quei difficili giorni:

"Gli dicemmo: 'Hai una famiglia così numerosa. Sei pieno di nipoti'. E lui fu d'accordo".

Tai Jackson ha fatto sapere anche di aver provato a parlare con suo zio del rapporto con Gavin Arvizo:

"Gli chiesi di Gavin. E mi disse: 'Non potevo lasciarlo morire'. Gavin aveva infatti un cancro quando incontrò Michael. Ora non ce l'ha più, ma era malato e molte persone lo dimenticano. Quando aveva a che fare con persone che stavano morendo, mio zio sentiva di dover fare qualcosa per queste persone".

Il processo del 2005 si concluse con l'assoluzione piena di Michael Jackson da tutte le accuse.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.