NEWS   |   Pop/Rock / 13/02/2019

Ryan Adams nella bufera: sul New York Times sette accuse di molestie sessuali (anche a una minorenne)

Ryan Adams nella bufera: sul New York Times sette accuse di molestie sessuali (anche a una minorenne)

Il cantautore di Jacksonville che si sta apprestando a pubblicare tre album entro la fine del 2019 è finito nell'occhio del ciclone dopo che un'inchiesta condotta da New York Times ha fatto emergere diverse accuse di molestie sessuali a suo carico: secondo quanto riferito dalla testata americana, Ryan Adams avrebbe sfruttato la sua posizione di potere per ottenere favori sessuali da giovani cantautrici come Phoebe Bridgers, invitata dall'artista presso i suoi studi quando era appena ventenne con la promessa di diventare la spalla per un suo tour europeo poi divenuta bersaglio per messaggi dai contenuti decisamente spinti.

Accuse molto pesanti ad Adams arrivano anche dalla sue ex moglie, la cantante Mandy Moore, di essere violento durante la loro relazione, ma anche di aver mostrato le proprie parti intime durante una conversazione via Skype a una ragazza minorenne dall'età approssimativa di 15 anni.

Il diretto interessato, attraverso i suoi legali, ha smentito le ricostruzioni delle testimoni, definendo la descrizione fornita dalla Moore "completamente inconsistente rispetto alla sua visione della relazione", durante la quale sostiene - anzi - di aver supportato l'ex coniuge in un "meritato successo professionale". Ad accusare Adams, tuttavia, si è fatta avanti anche un'ex partner, Megan Butterworth, che ha accusato il cantautore non solo di essere prepotente ed emotivamente tendente al dominio, ma anche di averla importunata, dopo la fine della loro relazione, attraverso email e messaggi. Al momento non si hanno notizie di procedimenti legali avviati nei confronti né dell'accusato né delle accusatrici.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi