Tekashi 6ix9ine, la sua posizione si complica: indagato anche per il tentato omicidio di un altro rapper

Tekashi 6ix9ine, la sua posizione si complica: indagato anche per il tentato omicidio di un altro rapper

Si complica la posizione di Tekashi 6ix9ine, il 22enne rapper newyorkese arrestato a metà novembre con diversi capi d'accusa, tra i quali anche racket e possesso illegale di arma da fuoco. Ora Daniel Hernandez - questo il vero nome del rapper - è indagato anche per il tentato omicidio di un altro rapper, Chief Keef.

Il New York Police Department, il dipartimento di polizia della città di New York, starebbe attualmente analizzando un video risalente allo scorso maggio - pubblicato in rete dal sito statunitense di gossip e intrattenimento TMZ - in cui Tekashi 6ix9ine chiede al cugino di Chief Keef, un certo Tadoe, di indicargli dove si trova il rapper: "Ho ricevuto un pacco da 30 per lui proprio ora". Secondo gli inquirenti, Tekashi intendeva dire che aveva ricevuto 30.000 dollari per uccidere Chief Keef.

Chief Keef è stato vittima di una sparatoria all'inizio di giugno, fuori ad un hotel in Times Square, a New York, ma chi sparava ha mancato il bersaglio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.