NEWS   |   Clubbing / 18/06/2018

Beach Party, musical & dinner club: la nightlife non è più in crisi. VIDEO

Beach Party, musical & dinner club: la nightlife non è più in crisi. VIDEO

Spesso chi di notte nel weekend dorme dice il contrario, ma il mondo della notte italiano non è più in crisi nera. Certo, i numeri dei mitici anni '90, quando bastava aprire un locale per riempirlo ogni sera, sono lontanissimi. Pian piano però le presenze in disco stanno tornando a crescere. Lo dice una recente ricerca del SILB, il sindacato di categoria, basata su dati ISTAT: si balla parecchio, soprattutto d'estate. Chi ha tra dai 24 ai 35 anni, la meta delle sue vacanza la sceglie anche in base all'intrattenimento, ai party, al divertimento.

La crescita dell'universo dance è evidente, perché sconfina anche nella musica da vivo. Ad esempio, quattro dei dodici grandi concerti del Milano Summer Festival fanno ballare (Martin Garrix, Holi Dance, The Chemical Brothers, Justice).

Accanto alle disco stanno poi nascendo locali in cui mangiare bene, guardare, farsi guardare e poi muoversi un po' a tempo, senza fare necessariamente l'alba. Con qualche decennio di ritardo rispetto a successi francesi (Hotel Costes, Buddha Bar) e ibizenchi (Lio Bar, Heart), anche gli 'hot spot' italiani stanno diventando decisamente musicali. Al nuovo Bullona di Milano, ad esempio, in console c'è Ben Dj, globetrotter della console che fa ballare anche i party di presentazione del Calendario Pirelli. "Far ballare forte un discoteca è difficile, ma pure far scatenare un ristorante con la musica non è affatto facile", racconta Ben, che è anche un artista molto seguito su Spotify (ha circa 160.000 ascoltatori mensili)  "La musica che ogni dj ha nelle sue chiavette è più o meno la stessa. Quel che conta davvero è la capacità di mettersi in gioco".

Anche nelle classiche discoteche il livello medio di cibo, audio e servizio è cresciuto non poco. Al Charlino, il ristorante dello storico Mr.Charlie di Lignano, in Friuli, la clientela è anche adulta ed esigente e il menu spazia tra carpacci di pesce ed ostriche. Il 16 giugno come special guest c'è lo sciabolatore Davide LaCerenza, così anche a cena il divertimento è assicurato. Più tardi, per chi vuol scatenarsi sul dancefloor, i personaggi di peso non mancano: il 30 giugno c'è Andrea Damante, che da personaggio tv è diventato dj di successo. Il 7 arriva addirittura J-Ax. A Vicenza, Villa Bonin accoglie ospiti che arrivano da tutto il Veneto già dall'ora dell'aperitivo. Per la cena si sceglie tra tante diverse opzioni e più tardi ci si godono urban show di impatto assoluto come Besame, una festa nata qui che sta già facendo ballare anche altri spazi, oppure dj set di star assolute come Bob Sinclar o Gigi D'Agostino. La musica cambia, ma l'impatto multimediale è costante e ogni dettaglio della console o degli show se lo gode sui maxi schermi anche chi è in fondo alla grande sala coperta.

Il rito del ballo inizia sempre più spesso nel pomeriggio, in spiaggia, luoghi in cui anche famiglie e adulti possono divertirsi insieme a teenager e ventenni. Il mito del celeberrimo Papeete di Milano Marittima continua, grazie ad un marketing costante e a dj sempre in tour come Marco Cavax. In una sola stagione il nuovo Samsara Beach - Riccione, dopo il successo assoluto di Gallipoli, si è già consolidato come hot spot della Riviera Romagnola.  Anche qui si può cenare, sulla bella terrazza panoramica, ma è un luogo soprattutto musicale. L'impianto audio è uno scenografico Void total white e in console si alternano ottimi dj come Botteghi e Danilo Seclì. Più a sud, a Civitanova Marche, la novità è Adriatique. La direzione artistica è di Miki Garzilli, uno che negli anni ha fatto ballare Ibiza, Desenzano e Costa Azzurra, e l'ispirazione sono feste per tutti in cui chi lo desidera può regalarsi qualcosa di speciale. Il 7 luglio a Finale Ligure prende vita la Beach Parade, un evento che coinvolge tutte le spiagge di questa località in una festa senza fine. "Facciamo ballare in spiaggia dal lontanissimo 1997, sempre con un certo stile", racconta Giacomo Canale dei Golden Beach di Albisola. "Ai nostri ospiti regaliamo ottimi dj come Cristian Marchi o Stefano Pain e servizi d'ogni tipo, di giorno e di notte".

A livello musicale, l'estate 2018 è decisamente urban, un mix di generi diversi che mette insieme pop, hip hop, reggaeton e un pizzico di house melodica. I club elettronici come il Cocoricò di Riccione o il Muretto di Jesolo resistono, ma il sound altrove è easy e funziona davvero soprattutto quando diventa la colonna sonora di musical nottambuli come Vida Loca. Questo format sul palco, tra effetti speciali che colpiscono, mette ballerini e musicisti, non solo dj e belle ragazze. La festa prende vita con formule sempre un po’ diverse in centinaia di party spesso sold out: gli appuntamenti previsti quest’estate sono addirittura 140. Alcuni locali come il grande #Costez di Telgate (BG) e lo scenografico Villa delle Rose di Riccione ospitano la festa ogni settimana, altri la mettono tra gli appuntamenti clou della stagione. Chi crede che il ciclone pop / reggaeton stia per esaurirsi, si ascolti “Jackie Chan”, prodotta anche dal mitico Tiesto, uno che ha iniziato mixando trance. Oggi per restare al top deve dare spazio alla voce e al talento di Post Malone.

Lorenzo Tiezzi