Tony Iommi: durante l’ultimo tour dei Black Sabbath ‘ognuno voleva il suo spazio’: ‘Parlavamo soltanto sull’aereo e ai concerti’

Tony Iommi: durante l’ultimo tour dei Black Sabbath ‘ognuno voleva il suo spazio’: ‘Parlavamo soltanto sull’aereo e ai concerti’

Il chitarrista Tony Iommi, nel corso di una sessione domanda-risposta avvenuta durante un pranzo di beneficienza raccontato da Blabbermouth, ha delineato un quadro dei giorni trascorsi con i Black Sabbath durante il tour d’addio della band, che si è concluso a Birmingham il 4 febbraio 2017. In particolare, l’artista si è soffermato sulla distanza che aveva ormai preso il sopravvento tra i componenti della formazione heavy metal, spiegando come ognuno desiderasse “il suo spazio”. “Non ci vedevamo molto perché ognuno voleva il suo spazio e restavamo nelle nostre stanze d’hotel”, racconta Iommi. E aggiunge: “Così vai nella tua camera, accendi la tv, guardi qualcosa fino alle cinque o quel che è, e poi ti addormenti. E poi magari ti organizzi per vedere gli altri ogni tanto per colazione. Ma non succedeva così spesso…ognuno voleva spazio”. Per questo motivo, prosegue il chitarrista, molti hanno scelto il servizio in camera. Non è sempre stato così, però:

Ero l’unico nei bar perché tutti gli altri stavano cercando di disintossicarsi dall’alcool. Questo è più o meno com’è andata. Venti anni fa, saremmo stati tutti al bar a parlare della band e di quello che avremmo fatto. Ora è tutto finito. Gli unici momenti in cui avevamo l’opportunità di parlarci era sui voli o sul palco al concerto.

L’ultimo live dei Black Sabbath è stato immortalato nell’album dal vivo “The End: Live in Birmigham”, uscito nel novembre 2017, a quattro anni di distanza dall’ultimo lavoro in studio della band di Ozzy Osbourne, "13".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.