NEWS   |   Italia / 07/02/2018

Sanremo 2018, caso Ermal Meta e Fabrizio Moro: restano in gara. Poi la Rai prende tempo "Faremo verifiche"

Sanremo 2018, caso Ermal Meta e Fabrizio Moro: restano in gara. Poi la Rai prende tempo "Faremo verifiche"

Restano in gara o vengono espulsi? Il "caso Meta-Moro", così come è stato ribattezzato, sta animando la 68esima edizione del Festival di Sanremo. Cosa è successo? Il sito AltroSpettacolo, ieri sera, martedì 6 febbraio, dopo il primo passaggio del cantautore romano e del cantautore di origini albanesi sul palco dell'Ariston con "Non mi avete fatto niente", ha fatto notare che ci sono evidenti somiglianze tra la canzone che i due portano in gara quest'anno al Festival e un'altra canzone. La canzone in questione si intitola "Silenzio" ed era stata presentata alle selezioni per Sanremo Giovani nel 2015. Ad accomunare le due canzoni, oltre le analogie (soprattutto il ritornello: è identico), l'autore.  Come riportato da Rockol, si tratta di Andrea Febo: è unico autore di "Silenzio" e co-autore - insieme a Ermal Meta e Fabrizio Moro - di "Non mi avete fatto niente". 

L'entourage di Ermal Meta ha fatto sapere a Rockol che i due cantautori avevano informato la RAI di tutta la storia della canzone, all'atto dell'iscrizione al Festival: "Non mi avete fatto niente" è una rielaborazione di "Silenzio", che parla di un tema diverso, e di cui recupera solo una parte. La canzone presentata due anni fa alle selezioni per Sanremo Giovani, ieri sera è stata rimossa dal sito della Rai.

 I due cantautori rimangono in gara: Ermal Meta e Fabrizio Moro continuano dunque a partecipare al Festival di Sanremo 2018 con "Non mi avete fatto niente".

"Da quanto ho capito non è un plagio ma una autocitazione di un brano composto due anni fa", ha dichiarato Claudio Baglioni in conferenza stampa. "Mi pare di ricordare un caso simile con gli Avion Travel. Ma non ho sentito Fabrizio ed Ermal". 

"Non c'è nessuno nessuno scoop. L'autore aveva dichiarato l'origine della canzone. Non sussiste il plagio, e oltretutto il regolamento prevede che la canzone possa utilizzare parti già esistenti. Quindi sussiste il fatto che la canzone è comunque nuova. Ermal Meta e Fabrizio Moro rimangono in gara", ha dichiarato Claudio Fasulo, capostruttura RAI. Quanto alla questione del brano rimosso ieri in nottata, Fasulo ha spiegato che era già stato rimosso in passato su richiesta dello stesso autore.

A fine conferenza stampa, la dirigenza RAI, dopo diverse domande dei giornalisti, prende tempo:  direttore di Rai1 Angelo Teodoli interviene e fa sapere che la dirigenza si riserva di fare ulteriori verifiche:

Dateci il tempo di valutare tutte le cose. Per ora vale la tesi difensiva, difendiamo gli artisti che hanno presentato in gara. Il regolamento? Di solito non si modifica, in corso. Cercheremo di dare una presunzione di innocenza, innanzitutto

Scheda artista Tour&Concerti
Testi