Il Volo, le foto del concerto di Verona e tutti i dettagli del nuovo album

Il Volo, le foto del concerto di Verona e tutti i dettagli del nuovo album
Credits: Alessandro Peruggi

Si è svolto lunedì sera, 21 settembre, il concerto de Il Volo all’Arena di Verona che ha suggellato il tour estivo. Contestualmente, il trio vincitore del Festival di Sanremo, ha presentato alla stampa internazionale il nuovo album, “L’amore si muove”, in uscita venerdì 25.
Nel corso del concerto, Il Volo ha anche avuto sul palco un ospite inatteso, Francesco DeGregori (protagonista a sua volte di un concerto la sera successiva, in cui ha celebrato il suo storico album “Rimmel”).

 Il concerto all’Arena era originariamente previsto per fine maggio, ma è stato poi postposto per via della partecipazione del trio all’Eurovision Song Contest (conclusasi poi, come noto, con il terzo posto) e verrà trasmesso questa sera su RaiUno, con una serata dal titolo “Un’avventura straordinaria”, con la conduzione di Carlo Conti e di altri ospiti (nelle foto sottostanti, Giancarlo Giannini).

 “Abbiamo deciso di presentare il nostro nuovo album con questa serata speciale insieme a grandi ospiti che si sono divertiti insieme a noi. Mentre in questo disco abbiamo deciso di non inserire duetti perché volevamo creare qualcosa che fosse solo nostro (è infatti il primo nostro album con 7 inediti). A ottobre però uscirà l’album per gli 80 anni di Elvis e, in questo caso, siamo stati gli unici artisti insieme a Michael Bublé a duettare “virtualmente” con Elvis”, ha spiegato Barone alla stampa (della vicenda, Rockol, riferì nel dettaglio oltre un mese fa).
I concerti de Il Volo sul territorio italiano e internazionale riprenderanno nel 2016 con 8 concerti nei palasport tra il 15 gennaio (Firenze) e il 28 (Milano - qua le date complete) per poi proseguire oltreoceano, negli Stati Uniti, in America Latina e in Europa. Qua le foto del concerto dell’altra sera.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/vODeeLrFsH2sQGq0wj-BQL0cvF8=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/cid-538ec3bd-361d-4aa2-9b76-dffd0a994bc5.jpg
https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/R6BvXKdhikc67A1lBOjOknhIIBc=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/cid-30964fe3-b96b-4fbd-aea7-37e5c2eca19c.jpg

Quanto al nuovo album “L’amore si muove”, si tratta del quarto album di studio - e segue l’EP “Sanremo grande amore”, pubblicato dopo la vittoria al Festival.

Il lavoro  segue il canovaccio di “We are love” del 2012, unendo brani originali, rielaborazioni di brani di autori internazionali e reintepretazioni di classici. Il lavoro è stato prodotto da Celso Valli e Michele Torpedine, arrangiato da Celso Valli e registrato in larga parte ai Fonoprint Studios di Bologna. Una canzone, “Il tuo sguardo manca”, è stata prodotta da Emilio Estefan, mentre altre tre (“Per te ci sarò”, “Aspetterò” e “Tornerà l’amore”) vedono al banco di regia Cheche Alara (già al lavoro con Shakira). "Il Volo”, ha spiegato Gianluca Ginoble, “Non è solo quello che la gente si aspetta. Siamo versatili e possiamo fare questo ma anche molto altro, dal pop alla lirica, da De Gregori a un’aria di Placido Domingo fino ad arrivare a Lorenzo Fragola. Il cd è la nostra carta d’identità dal vivo ci divertiamo e riusciamo a dimostrare la nostra personalità. Abbiamo voci diverse e gusti diversi ma abbiamo la musica in comune". Ecco il disco, canzone per canzone.

 L’amore si muove
Il brano, è una riscrittura di “Nel nome del padre” di Francesco Renga e Luca Chiaravalli (tanto che qualcuno l’ha erroneamente scambiato per un plagio) ed è il singolo che ha anticipato l’album,


Quando l’amore diventa poesia
Scritta da Piero Soffici e da Mogol, venne presentata da Orietta Berti e Massimo Ranieri al Festival di Sanremo del 1969, dove si classificò decima


Io che non vivo (senza te)
Il classico di Pino Donaggio (sciritto con Vito Pallavicini), presentato al Festival di Sanremo del ’65, e poi ripreso da Dusty Springfield in inglese come “You don't have to say you love me”.

Il tuo sguardo manca
Firmato da Marco Marinangeli e Claudia Brant (già al lavoro sui dischi precedenti del trio) con adattamento italiano di Cheope e Federica Abbate.

The best day of my life
Brano scritto da Cory Rooney, autore per Mariah Carey, Mary J. Blige e Jennifer Lopez,

La vita
Canzone scritta da Antonio Amurri con musiche di Bruno Canfora, portata da Elio Gandolfi al Festival di Sanremo del 1968, in coppia con Shirley Bassey (che lo cantò in inglese come “This is my life”). Il brano venne eliminato alla prima esecuzione e non arrivò in finale.

Nel blu, dipinto di blu (Volare)
Lo storico brano Franco Migliacci e Domenico Modugno, che non ha bisogno di presentazioni

Eternally
Canzone basata su una musica originariamente scritta da Charlie Chaplin per “Le luci della ribalta” (film del ’52), poi con parole di Geoffrey Parsons, John Phillips e Turner Bourne. E’ stata interpretata da Petula Clark, Sarah Vaughan, e Amália Rodrigues, tra gli altri.


Ricordami
Versione italiana (adattata da Cheope) del brano “Recuerdame” del gruppo spagnolo La Quinta Estación, che lo pubblicò (duettando con Marc Anthony) nel quarto album “Sin frenos”.

Per te ci sarò
Rielborazione di “Heroes”, originariamente  cantata dalla cantante giapponese Ayaka Hirahara, scritta da Harry Sommerdahl, Ki Fitzgerald e Victoria Horn e adattata in Italiano da Cheope  e Federica Abbate.

Tornerà l’amore
Brano scritto da Gianclaudia Franchini dei Serpenti

Aspetterò
Brano scritto da Marco Marinangeli, Wayne Hector, Lars Halvor Jensen e Martin Michael Larsson

Beautiful that way (la vita è bella)
Brano originariamente scritto da Nicola Piovani per la colonna sonora del film di Roberto Benigni dallo stesso titolo (1997). Piovani vinse l’Oscar per la miglior colonna sonora e il brano venne trasformato in una canzone da Gil Dor e Noa, che la interpretò.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.