OMI, arriva direttamente dalla Giamaica il tormentone reggae fusion 'Cheerleader' - VIDEO

OMI, arriva direttamente dalla Giamaica il tormentone reggae fusion 'Cheerleader' - VIDEO

Tra le hit dell'estate 2015 c'è "Cheerleader", una canzone che mischia tra loro sonorità reggae fusion ad altre più pop, su un ritmo leggermente slow. La canta OMI, nome d'arte di Omar Samuel Pasley, cantante giamaicano classe 1986 che già nel 2012 tentò la scalata al successo: lo fece proprio con "Cheerleader"; o meglio, con la versione originale di "Cheerleader", nata in seguito all'incontro con il musicista e producer Clifton "Specialist" Dillon. Perché quella che nelle ultime settimane ha raggiunto la prima posizione delle classifiche di vendita in Francia, Canada, Germania, Regno Unito (solo per citare alcuni paesi), ottenendo certificazioni importanti come sei dischi di platino in Svezia, quattro dischi di platino in Australia e due dischi di platino in Canada, altro non è che il remix del singolo di debutto di OMI, curato dal ventenne dj tedesco Felix Jaehn (una storia analoga a quella di "One day/Reckoning song" di Asaf Avidan, brano originariamente pubblicato nel 2008 ma "scoperto" a livello internazionale solamente tra il 2012 e il 2013 grazie al remix del dj tedesco Wankelmut). In Italia, il remix di "Cheerleader" si è spinto fino alla seconda posizione della classifica FIMI relativa ai singoli, ed è presente nella chart da ben 26 settimane: le vendite del singolo, nel nostro Paese, si aggirano intorno alle 150.000 unità, per un totale di tre dischi di platino ottenuti fino ad oggi.

Sul suo sito web ufficiale, OMI si presenta così:

"L'arte e la musica sono da sempre parte del mio DNA. Mio padre si è occupato sia dell'una che dell'altra. Purtroppo se ne è andato quando avevo solamente nove anni, ma ha lasciato dentro di me le lezioni e gli strumenti di una vita. Ho cominciato a scrivere musica quando avevo 14 anni e sono sempre stato interessato alle parole. Il lato poetico dell'essere musicista mi affascina. Il mio talento è venuto fuori negli anni del liceo. Tra le mie influenze ci sono Tupac, Biggie, Eminem, ma anche John Legend e Nat King Cole".



La pubblicazione del remix di "Cheerleader" è stata curata da Ultra Music, etichetta che si occupa principalmente di musica elettronica e dance, fondata a New York nel 1995 e inglobata in Sony Music nel 2013 (il roster della label include, tra gli altri, i nomi di Steve Aoki, Pitbull, Calvin Harris, Bloody Beetroots, David Guetta e Benny Benassi). Non è chiaro se la hit anticipa la pubblicazione dell'album di debutto di OMI (del quale, per ora, non si hanno notizie).

Qui sotto, il videoclip del remix di "Cheerleader":




 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.