Britney Spears: polemica online per la versione di 'Alien' senza auto-tune

Britney Spears: polemica online per la versione di 'Alien' senza auto-tune

E' apparsa online il 5 luglio scorso, su YouTube, una bizzarra versione di "Alien" di Britney Spears che ha suscitato una forte polemica. Si tratta di una registrazione di prova per scaldare la voce - un "vocal warm-up" - in cui piovono stonature, stecche e brutture varie a ciclo continuo, stile karaoke in spiaggia a ferragosto, quando la cugina esuberante e stonata si lancia in una performance esaltata da un bicchiere di birra di troppo.

Immediatamente hanno iniziato a circolare durissimi commenti sul fatto che senza l'ausilio dell'auto-tune e dei tanti strumenti a disposizione in studio per ripulire, raffinare e limare le performance vocali, Britney Spears sarebbe perduta; altri hanno spietatamente commentato che chiunque può essere come la Spears, visto che a giudicare da questa registrazione il talento non è minimamente necessario...
Ma a fronte del partito degli "haters", ovviamente, si è parato quello dei fan di Britney, che hanno preso le sue difese a spada tratta; molti sostengono che si tratta di un fake creato ad arte, altri dicono che è stata modificata deliberatamente - per renderla inascoltabile - una registrazione originale.

La posizione più equilibrata - che potrebbe anche spiegare l'accaduto in maniera razionale e senza isterismi - sembra essere quella di William Orbit, produttore della traccia definitiva inclusa poi in "Britney Jean", che dopo essere stato tirato in ballo da molti nella diatriba su questa registrazione, ha postato un intervento su Facebook.
"Carissimi appassionati di musica", scrive Orbit, "ho ascoltato la traccia vocale di cui tutti stanno discutendo. Sarebbe stato impossibile non farlo, visto che ci sono stati molti commenti che hanno attirato la mia attenzione. Vorrei spiegare che TUTTI i cantanti, quando iniziano una lunga session di registrazione, fanno vocalizzi e prove per scaldarsi. E' essenziale se sei un professionista, nello stesso modo in cui gli atleti fanno stretching, e ci vuole un po' di tempo per fare tutto per bene. Ho sentito emettere ogni tipo di suono, durante questi riscaldamenti. E il punto è che queste cose non dovrebbero arrivare alle orecchie di milioni di ascoltatori. Un buon cantante a volte canta qualcosa nel microfono per aiutare il tecnico del suono a regolare i livelli dell'apparecchiatura, magari lo fa sorseggiando una tisana e ripassando i testi, ma tutto ciò accade prima dell'inizio vero e proprio della session. Non si tratta di vere e proprie 'take' dei pezzi. Sono sicuro che il 99% di voi capirà quello che intendo. Chiunque abbia caricato questa roba su Internet lo ha fatto per cattiveria, ma non sarà certo questo a cancellare il fatto che Britney è e sarà sempre stellare! E' magnifica! E questo è quanto".


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.