Dolcenera, 'Niente al mondo':'Primordiale e futuristico come me'-Videointervista

Dolcenera, 'Niente al mondo':'Primordiale e futuristico come me'-Videointervista

Nonostante ancora venga tenuto nascosto sotto un sottile velo di segretezza e prudenza, Dolcenera ha svelato di avere per le mani qualcosa di nuovo e di particolarmente significativo per lei. Parlare di "album" risulterebbe persino un po' riduttivo alle sue orecchie, meglio chiamarlo "progetto". Un progetto soprannominato "#astronavemusica".

Un titolo e una data di pubblicazione non ci sono ancora, o forse non vuole dircelo: " Cercherò di capire dentro di me quando sarà il momento giusto per far uscire questo bambino al quale io tengo in modo particolare e che ritengo ancora un progetto aperto, dal soprannome per ora Astronavemusica che è troppo pieno di belle canzoni per farlo uscire in un momento qualsiasi. Dovrà essere un momento particolare."

Contenuto non disponibile



Ed effettivamente, il progetto ha una sua peculiarità piuttosto evidente perché per la prima volta l'artista ha assunto il ruolo di compositrice, ma anche di produttrice. Un'esperienza nuova per lei, condivisa coi fan sui social (con l'hashtag appunto #astronavemusica): "Il produttore fa gli arrangiamenti, decide cosa suonerà la chitarra, cosa il basso etc etc. E, cosa fondamentale, ha la responsabilità. Sostiene il peso di realizzare un disco con un determinato budget e di essere sicuro della realizzazione di ogni minima parte. E' pesante perché ti devi porre un sacco di domande a cui devi trovare una risposta in pochissimo tempo. Devi tenere una serie di dubbi dentro di te, ragionarci e farli maturare, cercando di capire praticamente all'istante cosa è giusto e cosa no all'interno del quadro generale. Dal punto di vista fisico è anche stato faticoso. Dopo tutto il giorno di lavorazione, con la concentrazione altissima, non hai più energie o voglia di pensare a nulla. Mi sedevo su una sedia alla fine delle sessioni in studio e mi sentivo 'roteare' la testa. Ma è stato bello perché ho potuto fare qualcosa di nuovo e farlo come lo volevo io."

Il mondo dello studio, davanti a questo imponente e meraviglioso "mostro" che è il mixer l'ha fatta sentire come in un'astronave, da cui appunto il nome (o soprannome): "Astronavemusica descrive lo studio di registrazione. Sei seduto davanti a una serie di macchinari, amplificatori, compressori… il mixer sembra un'astronave da guidare. E quando produci un disco stai pilotando un viaggio." 

 

Nonostante tutta questa riservatezza, un primo assaggio del lavoro maturato è stato dato con il brano "Niente al mondo": "Volevo fare una canzone sulla speranza, ma alla fine si è tramutata in un pezzo sul sogno perché è qualcosa di più dinamico. Anche se un po' più infantile. Ha sonorità futuristiche e primordiali. Come i tamburi. Ritmicamente il pezzo è retto da una marching band  e tutto il disco è pensato in questo modo. Perché io stessa mi sento così, proiettata nel futuro, ma molto terrena. Anche per il tipo di vita che conduco, molto improntato su sport particolari in cui su usano attrezzi primordiali, che si fanno a piedi nudi, a contatto con il terreno. Lo sport è una cosa che ti riempie di adrenalina e mi è servito parecchio nella scrittura di pezzi incanalati in bpm elevati." Sport e musica sembrano essere le sue grandi passioni: ad oggi la musica è "in vantaggio", ma non è sempre stato così. C'è stato un tempo in cui… "ero convinta che sarei diventata una tennista. Essendo classificata e allenandomi 5 giorni a settimana era normale che la vedessi così. Ero proprio fissata. Ma effettivamente io sono una che prende le cose così, o tutto o niente. Anche con esasperazione se vogliamo, senza una via di mezza. In ogni caso sport e musica sono le mie grandi passioni. Non sono mai cambiate… ma si sono evolute."

 

Di un tour ancora non si parla ("di certo non in estate, prima dovrò capire quando far uscire il disco"), ma negli ultimi anni non sono mancate le soddisfazioni dal vivo. Anche all'estero, da Germania, Austria e Svizzera fino alla Cina: "Andare all'estero ti fa capire la differenza tra i vari popoli, una cosa che percepisci già quando giri l'Italia. In Germania per esempio, vivono il live in maniera differente. Vai a vedere concerti di artisti che non sono mainstream con la stessa facilità con cui noi ci mettiamo sul divano a vedere un film che non conosciamo. Loro non stanno in casa, davanti alla tv, ma escono e vanno a un concerto. Oppure a Hong Kong è stato particolare - tra l'altro lì ho scritto uno dei pezzi che sarà inserito nel prossimo album, sviluppato su una pentatonica - lì mi hanno chiesto la scaletta otto mesi prima del concerto. Volevano la traduzione di ogni testo per presentare una brochure ricca in teatro e per far immergere il pubblico nel mondo dell'artista. Un'organizzazione pazzesca…Ci battono alla grande".

Di controllo e censura c'è sempre tempo per parlare.... 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
18 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.