Sanremo 2014: Antonella Ruggiero in sala stampa

Sanremo 2014: Antonella Ruggiero in sala stampa

A metà pomeriggio arriva Antonella Ruggiero al Roof dell’Ariston, a raccontare il suo passaggio di ieri sera in gara e “L’impossibile è certo”, il nuovo album di canzoni inedite in uscita in questi giorni. Le prime parole sono per “Quando balliamo”, la canzone che ieri sera non ha passato il turno, firmata assieme a Simone Lenzi dei Virginiana Miller: “Simone è un bravo autore, fa musica da un sacco di anni ed è anche una persona stimabile in sé. Se manca qualcuno di questi elementi le collaborazioni non nascono. Ma per me questa e ‘Da lontano’ sono due canzoni dello stesso livello, ben arrangiate, ben costruite; sono come due gemelli: sarei stata contenta comunque. Fanno parte di un progetto di 15 canzoni inedite: una cosa che non facevo da 10 anni. In tutte queste canzoni c’è un po’ di Italia, un po’ di noi tutti. V’è l’elettronica, ci sono strumenti acustici, c’è la musica popolare. C’è la tecnologia…”

La contaminazione tra tecnologia e tradizione verrà portata sul palco Venerdì, quando la Ruggiero canterà “Una miniera” dei New Trolls: “Con me ci sarà un gruppo di berlinesi di formazione classica che suoneranno con iPad e telefonini: sono i nipotini dei Kraftwerk, un gruppo che ho molto amato”), Un lato sostenuto e sviluppato da Roberto Colombo, compagno e produttore, presente al suo fianco in sala. L’album da lui seguito,esce per Libera Music, distribuito da Artist First: “Contiene dei brani che vanno dall’89 ad oggi. che avevamo lasciato lì perché non c’era l’occasione per inserirli in un progetto come questo”, spiega Colombo. “Addirittura due canzoni le abbiamo trovate in una musicassetta persa e ritrovata in una scatolone. Le abbiamo lavorate in maniera particolare, per esempio eliminando la batteria tradizionale e lavorando sulle percussioni, con strumenti unici per ottenere sonorità diverse. Poi ho messo un po’ di cose e strumenti elettronici che ho raccolto negli anni”. 

La cantante si dice contenta di essere tornata a Sanremo: “Mi ricordo il primo che ho fatto: la prima volta che ci vieni è come essere Alice nel Paese delle Meraviglie. E poi  mi ricordo un Festival importante per me: quello del ’99, in cui strinsi la mano a due persone come Dulbecco e Gorbacev”. Ma ammette che oggi prende le cose in maniera diversa: “Il tempo ti cambia, spero in meglio: anni fa non sarei mai venuta in sala stampa”. L’incontro si chiude sulle note di “Da lontano”, la canzone promossa ieri sera da stampa e televoto, che ascolteremo di nuovo giovedì sera.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
27 ago
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.