Braziu!: Jovanotti sul palco del Festival LatinoAmericando con Carlinos Brown

Braziu!: Jovanotti sul palco del Festival LatinoAmericando con Carlinos Brown
Una bella sorpresa, ieri sera, per quanti – e non erano pochi – si erano recati al Festival LatinoAmericando di Milano ad assistere al primo dei due concerti italiani della superstar brasiliana Carlinos Brown (l’altro è previsto per il 28 luglio, a Roma, nell’ambito di “Fiesta!”); quella di trovarci un Jovanotti in grandissima forma e con molta voglia di improvvisare, che dopo una lunga attesa è salito sul palco per uno show fuori programma davvero eccellente.

Carlinos Brown, attualmente in cima alle classifiche con il progetto Tribalistas – del quale fa parte insieme a Marisa Monte e Arnoldo Antunes – e autore di un album solista intitolato “Carlito Maron”, traduzione letterale in spagnolo del suo nome, ha ormai una tradizione in fatto di concerti in Italia: percussionista, multistrumentista, compositore selvaggio e raffinato al tempo stesso, sex symbol a torso nudo e perizoma per le numerose signorine presenti, ha infiammato gli animi sin da subito, proponendo la sua irresistibile miscela di Brasile africano, rap e splendide melodie, presentando i brani dell’ultimo album – un tributo alla musica caraibica e in special modo cubana – dando però spazio anche ai cavalli di battaglia della sua produzione passata.

Poi, dopo circa un’ora e mezza di concerto, sul palco è salito Lorenzo, tra gli applausi del pubblico, e da quel momento l’aria si è riscaldata ulteriormente.

Già nel pomeriggio Carlinos si era incontrato con Lorenzo, con il quale divide da tempo un’amicizia cementatasi nei vari viaggi brasiliani di Jovanotti – Carlinos dirige una scuola di musica nella quale vengono accettati e fatti studiare gratuitamente i bambini nati nelle favelas, sottraendoli così ai pericoli della vita di strada – e nella partecipazione di Brown alla campgna “Cancella il debito” (Sanremo 2000) e all’album di Lorenzo “Il quinto mondo”. Accompagnato dall’inseparabile bassista Saturnino, Lorenzo ha prima affiancato Carlinos Brown e la sua band in un’improvvisazione ritmica che ha visto mescolare insieme rime in brasiliano, frammenti de “l’ombelico del mondo” fino al recente “A vida”, del Collettivo Soleluna (sul palco era presente anche il cantante del Collettivo, Peu Meurray, uno dei migliori percussionisti usciti dalla scuola di Carlinos), il tutto mentre i due leader ballavano e facevano il diavolo a quattro sul palco. La carica di Lorenzo e quella di Carlinos si mescolavano perfettamente, dando vita ad un’esplosione di energia che in un attimo si è impossessata di tutti, complici anche le canzoni: «Ja sei namorar» di Tribalistas ha suscitato un’ovazione, ma ancora di più ha fatto il duetto sulle note di uno dei classici di Carlinos, “A namorada”: si balla, si rappa, si canta tutti insieme, artisti, band e pubblico, e il finale vede Lorenzo e Carlinos issati in equilibrio sulle transenne scandire l’uno il nome dell’altro, mentre sul palco esplode il delirio.


Poi i saluti, con un Lorenzo sorridente che ringrazia e va via, neanche troppo provato. Per Lorenzo un altro bel momento, quello di ieri sera ad Assago, che a questo punto mette voglia di rivederlo sul palco con la sua band, quanto prima. Succederà?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.