Oggi in breve 3: Church Studio, Arctic Monkeys, K. West, This charming Charlie

Passano ancora una volta di mano i Church Studios, sale di ripresa situate a Crouch Hill, Londra, e ricavate da una ex chiesa un tempo appartenute a Dave Stewart degli Eurythmics: David Gray, che rilevò nel 2004 la struttura, cedrà nei prossimi giorni la proprietà a Paul Epworth, produttore di fiducia di Adele e Florence and the Machine recentemente chiamato da Paul McCartney nella squadra coinvolta nella registrazione del suo nuovo album, "New". "Sono molto felice nel sapere che queste sale resteranno comunque parte integrante del patrimonio musicale londinese", ha spiegato Gray, al quale ha fatto immediatamente eco Epworth: "E' un posto fantastico: il mio progetto è quello di ristrutturare lo studio per renderlo ancora più appetibile da punto di vista commerciale. Con un po' di fortuna, l'idea è quella di continuare a lavorarci per il prossimi dieci o vent'anni". Dall'attivazione delle sale come studio di registrazione, avvenuta negli anni Novanta, ai Church Studios sono passati, tra gli altri, Bob Dylan, Radiohead e My Bloody Valentine.

A prescindere dal prestigio degli ospiti, si sa, la televisione ha i suoi tempi, che devono essere rispettati: così ieri sera, al Jimmy Kimmel Live, uno dei tanti salotti che animano la seconda serata del piccolo schermo a stelle e strisce, un torreziale Kanye West, sforando bellamente i tempi concessigli per essere intervistato dal canduttore dello show (che aveva avuto col rapper uno screzio via Twitter), ha costretto gli Arctic Monkeys, che avrebbero dovuto chiudere la puntata con un'esibizione live, a lasciare gli strumenti nelle custodie e a lasciare gli amplificatori spenti. La band di Sheffield, in ogni caso, recupererà il cameo già nel corso della puntata che verrà mandata in onda questa sera. Logorrea dell'ospite precedente permettendo...

Chi ha tentato di uccidere "This charming Charlie", il blog - curato da Lauren LoPrete - che combina le vignette dei Peanuts ad alcuni dei versi più celebri degli Smiths (nella foto), e che da qualche settimana è al centro di una controversia dopo un reclamo inoltrato a Tumblr (la piattaforma che lo ospita) dalla Universal (l'etichetta proprietaria del catalogo del gruppo)? In un primo momento il dito fu puntato su Morrissey, che - data la sua nota intransigenza, specie riguardo al suo ex gruppo - aderiva perfettamente al profilo del colpevole designato. Il cantante, però, qualche giorno fa negò ogni addebito, dicendo anzi di essere un fan della pagina e di non avere alcuna intenzione di voler chiedere la sua cancellazione dalla Rete. Una lettera indirizzata dai legali della LoPrete alla Universal (e pubblicata oggi sul suo blog) individua invece in Johnny Marr l'attentatore all'esistenza di "This charming Charlie": secondo la ricostruzione contenuta nella missiva sarebbe stato proprio il chitarrista a segnalare l'esistenza del blog all'etichetta, che avrebbe avviato la pratica legale. Secondo gli avvocati della LoPrete, tuttavia, la label non avrebbe diritto di avanzare pretese in merito: a possedere il copyright sui brani degli Smiths sono, congiuntamente, Marr e Morrissey, che - anche singolarmente - avrebbero diritto a concedere in licenza i testi degli stessi. E l'endorsement del cantante, sempre secondo i legali della blogger, metterebbe la parola fine a qualsiasi controversia.

 



https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/C60DmcqlmHFy1s72FetijbXLgu0=/700x0/smart/http%3A%2F%2F24.media.tumblr.com%2F990ffd428d667d476120d3f642917185%2Ftumblr_mud7hlvh2V1seji43o1_1280.png


I Bastille pubblicheranno il prossimo 26 novembre l’album “All this bad blood”. Il disco sarà anticipato dal singolo “Of the night” disponibile dal prossimo 25 ottobre. !All this bad blood” conterrà conterrà due cd: l’album “Bad Blood”, pubblicato dalla band lo scorso anno e un secondo cd diviso in due parti. La prima parte include tracce vecchie e nuove che la band ha registrato negli ultimi anni mentre la seconda "Other people's heartache" raccoglierà una selezione delle tracce dei 2 mixtape della band, “Other peoples heartache parts 1 and 2”, più due tracce inedite registrate nelle ultime settimane. “’All this bad blood’ è la rappresentazione completa di quello che abbiamo fatto finora e che vorremo continuare a fare in futuro. La prima parte ci ha permesso di far uscire in modo appropriato le tracce che amiamo e che suoniamo dal vivo tutto il tempo, ma che non ci stavano nell’album di debutto. La seconda parte è il riassunto dei mixtape, con l’aggiunta di un paio di brani nuovi che mostrano le nuove direzioni che prenderemo per il prossimo album: in una comanda la chitarra e l’altra è più elettronica”, ha detto Dan Smith, frontman del gruppo in una nota stampa.

Dopo la sosta forzata seguita alla colecistectomia alla quale è stato costretto a sottoporsi a poche ore dall'esibizione del suo gruppo al Rock in Rio, Tico Torres è tornato a sedersi dietro la batteria dei Bon Jovi: il rientro in formazione dello storico elemento del gruppo è avvenuto in occasione del concerto che la band del New Jersey ha tenuto a Fresno, in California. Il musicista, che ha suonato per tutta la durata del set - 2 ore e 20 minuti - è parso in buona forma.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.