Metrò di Londra, è (quasi) permesso suonare. Oggi inaugurano i Turin Brakes

Metrò di Londra, è (quasi) permesso suonare. Oggi inaugurano i Turin Brakes

Le autorità cittadine di Londra stanno andando verso un progressivo rilassamento delle norme che regolano il busking, ovvero l’attività di suonatore ambulante.

In particolare, sul metrò della capitale britannica, dove gli addetti da anni chiudevano un occhio sulle attività musicali sebbene in teoria fosse vietato esibirsi, l’amministrazione si sta orientando verso uno schema-pilota che permetterà di suonare e cantare in 25 punti situati presso 12 stazioni della “tube”. Due di queste stazioni sono estremamente trafficate e fanno gola a molti buskers: Oxford Circus e Charing Cross. A scendere in campo a favore dei suonatori ambulanti vi sono anche i Turin Brakes: il duo manifesterà a favore del “libero busking” oggi, lunedì 19 maggio, alla stazione del metrò di Canary Wharf alle ore 10 locali. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.