NEWS   |   Pop/Rock / 06/07/2013

Of Monsters And Men chiedono una collaborazione a Bjork

Of Monsters And Men chiedono una collaborazione a Bjork

Diventati celebri negli Stati Uniti e nel Vecchio Continente grazie al loro brano "Little talks", pubblicato nel 2011 come singolo di debutto e primo estratto dall'album "My head is an animal", gli Of Monsters And Men stanno gettando le basi dell'opera seconda. Che potrebbe, il condizioonale è d'obbligo, includere Bjork. La cantante Nanna Bryndís Hilmarsdóttir, 24 anni, nata a Garður nella parte meridionale dell'Islanda ha detto: "Sarebbe una gran bella idea, una collaborazione con Bjork. Cioé, se ti arriva Bjork a cantare sul tuo disco, significa un bel passo in avanti nella tua carriera". Sentito dall'agenzia Bang, il batterista Arnar Rósenkranz Hilmarsson ha aggiunto: "Sinceramente non ci avevamo mai pensato...fino ad adesso. Sarebbe bello avere Bjork, anche se noi siamo più mainstream. Le sue cose sono diverse". Arnar ha anche detto: "E' strano perché è da molti anni che la gente associa l'Islanda a Bjork e, se vado all'estero e dico che sono islandese, la gente mi fa: 'Ah! Conosci Bjork?'. E adesso invece si parla di noi.




Contenuto non disponibile







E' una cosa molto strana perché in Islanda lei è come una specie di regina della musica ed è molto rispettata".

Il prossimo grande impegno degli OMAM è la partecipazione al festival T In The Park. Gli islandesi suoneranno alla kermesse scozzese il giorno dell'apertura, venerdì 12 luglio. Dopo di loro saliranno sul palco Jake Bugg, Courteeners, Phoenix, Emeli Sandé, Kraftwerk, Calvin Harris, Chase And Status e gli headliner, i Mumford & Sons.
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi