Scoperta la causa dei guai di Britney: un'overdose di....

Scoperta la causa dei guai di Britney: un'overdose di....
Lassativi, nient'altro che lassativi. Nei giorni scorsi (vedi News) la stampa internazionale aveva prodotto una quantità impressionante di congetture sulla recente dèbacle messicana della Spears, arrivando addirittura ad individuare nei recenti passi falsi della reginetta del pop i prodromi di un devastante esaurimento nervoso "à la" Mariah Carey. Niente di tutto ciò: misteriosi insider avrebbero riferito a Soundbuzz.com (sito che non esita a rimestare nel torbido, è il caso di precisare) che l'interruzione del concerto di Mexico City (vedi News) non sarebbe stata causata dalle avverse condizioni metereologiche, ma da un'impellente necessità fisiologica della cantante, ingozzatasi poco prima di lassativi onde mantenere una linea perfetta. Quando si dice: esserci dentro fino al collo...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.