Destiny's Child contro ex Destiny's Child: sfogo televisivo

In un’intervista allo show tv americano “Access Hollywood”, le Destiny’s Child hanno parlato dell’ultima diatriba con due ex componenti del gruppo: LeToya Luckett e Latavia Robertson. “E’ una situazione piuttosto spiacevole questa ed è da tanto che va avanti. Non riesco a comprendere quali siano i problemi reali che le tormentano. Noi tre non abbiamo nulla contro di loro. All’inizio, passare da quattro a tre componenti ci spaventava, ma ora siamo felici e abbiamo trovato la giusta armonia”, ha dichiarato Beyoncè Knowles, leader del gruppo.

LeToya e LaTavia, già due anni fa avevano trascinato in tribunale le loro ex colleghe, per avere i danni della loro ‘brutale cacciata’ dal popolare gruppo. Più di recente, le due ex Destiny’s Child, hanno denunciato la presenza di chiari riferimenti diffamatori nei loro riguardi, all’interno della canzone “Survivor” (vedi news).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.