Dik Dik: ‘Nessuna polemica per l’esclusione a Sanremo’

Mario Ragni, membro e portavoce dei Dik Dik nonché dirigente della Mbo Music (casa discografica dello storico gruppo italiano), ha dichiarato di non essere in polemica con l’organizzazione del Festival di Sanremo dopo l’esclusione del brano, presentato dagli stessi Dik Dik in coppia con i Formula 3, intitolato “Figli dell’eternità”. “Il nostro gruppo, in 37 anni di carriera, non è mai entrato in polemica con nessuno”, ha riferito Ragni all’ANSA, “Forse le dichiarazioni di Lallo (voce solista del gruppo) rilasciate nei giorni scorsi ad alcuni giornalisti sono state fraintese: non vogliamo assolutamente criticare l’operato della commissione artistica del festival”. Inoltre, lo stesso Ragni ha precisato: “Il brano è stato scritto da un autore che in passato ha lavorato con Zucchero, ma questa volta ‘Sugar’ non c’entra...”, riferendosi all’erronea attribuzione, da parte di alcune testate giornalistiche, della canzone al celebre bluesman italiano.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.