‘Presenting Bill Graham’ a San Francisco

 

La vita e le imprese di Bill Graham, il più grande e influente impresario e live promoter della storia del rock, sono celebrate con una piccola e bellissima mostra in programma dallo scorso 5 maggio e della durata di un mese a San Francisco, presso la Lush Life Gallery del Jazz Heritage Center, proprio in Fillmore Street, nell’area della città che ha visto nascere e crescere la sua leggenda.

Organizzata dalla Bill Graham Memorial Foundation, “Presenting Bill Graham” è un’esibizione fotografica che – arricchita da una guida strutturata in didascalie tratte dall’autobiografia scritta insieme a Robert Greenfield, “Bill Graham presents: My life inside rock and out”– ripercorre la vita avventurosa di Graham, dall’infanzia disperata di bambino russo in fuga dai pogrom nazisti (non conobbe mai il padre, la madre e le sorelle furono sterminate nei campi di concentramento) alla gioventù vissuta a New York, dalla guerra in Corea combattuta sebbene privo di cittadinanza americana fino all’inizio della sua attività artistica alla guida di una compagnia di mimi, dall’esplosione della sua popolarità come magnete della scena live della San Francisco psichedelica degli anni Sessanta fino all’organizzazione dei primi mega eventi (in primis i tour dei .Rolling Stones negli anni Ottanta e il segmento americano del Live Aid, che fece presentare da Jack Nicholson per contornìbilanciare l’adesione in Gran Bretagna da parte di Carlo e Diana). Le foto, ad eccezione di alcuni prestiti da parte di fotografi e artisti dell’epoca, provengono in larghissima parte dalla famiglia Graham, che le ha conservate così come furono lasciate da Bill negli uffici della “Bill Graham Presents” e nelle sue abitazioni.

Bill Graham scomparve prematuramente il 25 ottobre 1991 in un incidente d'elicottero a Vallejo, in cui persero la vita anche la sua fidanzata Melissa Gold e il pilota Steve Kahn: il promoter era stato a un concerto di Huey Lewis and the News per convincere il gruppo a esibirsi per un benefit a favore delle vittime dell'incendio che quell'anno aveva devastato Oakland. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.