Musica sacra nel nuovo disco di Mina

Musica sacra nel nuovo disco di Mina
Dodici brani nuovi per il disco che uscirà il 6 ottobre, intitolato "Dalla terra". Una Mina diversa da quella degli ultimi anni, una Mina che canta musica sacra (ma la coincidenza con il Giubileo è puramente casuale). Un percorso che spazia dal canto gregoriano (“Veni creator spiritus”) a brani molto più recenti come lo “Stabat Mater” di Pergolesi, Monteverdi e Bach.

“Gli arrangiamenti di Gianni Ferrio -spiega “La Repubblica”- tentano di trovare nuove soluzioni a queste antiche composizioni”, soprattutto propongono questi brani ben noti sotto una luce diversa, interpretati alla maniera di Mina, non come siamo ormai soliti sentirli.
Diverse le sorprese annunciate: un brano composto appositamente per accompagnare un testo di Santa Teresa d’Avila, una copertina nuova e insolita con una vera foto della cantante che da anni si nasconde agli obiettivi.
(Fonte: “La Repubblica”)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.