Ibiza torna al centro della produzione dance europea

Come al solito, in questo periodo compaiono nei negozi molte raccolte che rimandano a Ibiza, la meta più ambita dai clubbers e dagli appassionati di musica dance. A farsi avanti per primi quest'anno sono DJ Pippi, Matt Cassar e Bruno. DJ Pippi dal leggendario negozio di dischi dell'isola spagnola "M-15 Record Shop" ha curato "Undiscovered Ibiza" (distribuito in Italia dalla Family Affair). Matt Cassar, DJ resident di uno dei più ambiti club ibicenchi (lo Space, di proprietà del Cream), ha pubblicato "Ibiza, the story so far", un disco che racchiude molti classici della dance dal 1988 ad oggi. Bruno invece, DJ del mitico Cafè del Mar (locale storico di Ibiza), ha curato "Cafè Del Mar: volume siete" per la Mercury UK (distribuito in Italia da Universal). Il tutto in attesa della raccolta "Real Ibiza", curata come sempre dall'etichetta inglese React.

Music Biz Cafe, parla Paola Marinone (BuzzMyVideos)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.