Finisce a bottigliate un concerto degli One Minute Silence

I rap-metallers britannici One Minute Silence erano già stati in tour USA quattro volte, e tutto era filato liscio. Ma il loro quinto, quando giunto alla tappa di Phoenix, Arizona, ha visto erompere la violenza. Il quartetto, nel quale milita un chitarrista dalle chiare origini italiane, Massimo Fiocco, aveva iniziato ad “aprire” per gli Slipknot quando sono volati i primi “vaffa”. Con l’osceno coro divenuto generale, sono arrivati sul palco proiettili d’ogni genere: monetine, cubetti di ghiaccio, bicchieri di plastica ed anche un paio di bottiglie. Quando le prime file, furiose, hanno iniziato a mimare la pistola ed a gridare “you’re fucking dead”, il gruppo ha eseguito un altro paio di pezzi ed ha deciso di togliere il disturbo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.