Prime ritorsioni contro Mikey Graham, il Boyzone ‘drogato’

Alcuni anni fa, quando un cantante di una boyband (nel dettaglio, gli East 17) ammise l’uso di droga, la sua carriera ne uscì distrutta. Ora, all’indomani delle ammissioni di Mikey Graham sulla propria frequentazione con la marijuana (con invito alla legalizzazione), ha scatenato un’immediata reazione da parte della catena di supermercati Asda, all’interno dei quali il componente dei Boyzone avrebbe dovuto promuovere il proprio primo disco solista, firmandone le copie vendute. La Asda ha fatto sapere che “Graham avrebbe dovuto visitare sei dei nostri supermercati, ma in seguito a quanto da lui dichiarato non ci sembra appropriato che un marchio noto alle famiglie sia associato alle sue opinioni”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.