Biografia

Nato ad Athens, in Georgia, nel 1965, Vic Chesnutt rimane paralizzato in seguito ad un incidente automobilistico (guidava in stato di ubriachezza). La musica è da sempre presente nella sua vita, ed è proprio durante una sua esibizione al 40 Watt Club di Athens, che viene notato dal cantante dei REM Michael Stipe, il quale - rimasto molto colpito - fu poi il primo a portare su disco, con gli album "Little" e "West of rome", il suo repertorio insolito e a volte scostante. Queste prime pubblicazioni presentavano canzoni di qualità altalenante, tutte però interpretate con grande efficacia dalla voce lamentosa o furibonda, sempre appassionata, di Chesnutt accompagnato dalla sua chitarra acustica. Contrassegnati da umorismo sarcastico, i testi possedevano un fascino inquietante. Seguirono, sempre per l’etichetta Texas Hotel, "Drunk" (1994) e "Is the actor happy?"(1995), comprendente gli enigmatici brani "Doubting woman", "Gravity of the situation" e l’eccentrico "Free of hope": fu in particolare questo album a diffondere la fama di Vic Chesnutt come uno dei più interessanti autori americani. L’iniziativa - a fini benefici - dell’album a lui dedicato "Sweet relief II: Gravity of the situation" ottenne pertanto l’adesione di REM, Madonna, Smashing Pumpkins, Soul Asylum, Indigo girls, Garbage, Hootie & the Blowfish, Kristin Hersh, Victoria Wiliams e altri ancora. "About to choke", pubblicato dalla Capitol alla fine del 1996, ha portato il cantante-compositore a contatto con un pubblico più vasto. Nel 1998 è uscito lo splendido "The salesman and Bernadette". DISCOGRAFIA ESSENZIALE West of Rome - 1991 Texas Hotel
Drunk - 1993 Texas Hotel
Is the actor happy? - 1995 Texas Hotel
About to Choke - 1996 Capitol/Texas Hotel
(05 ott 1998)