Biografia

Le Sleater-Kinney sono Corin Tucker (voce e chitarra), Carrie Brownstein (voce e chitarra) e Janet Weiss (voce e batteria). Si formano a Olympia, Washington, per iniziativa di Tucker e Brownstein; all'inizio si tratta di un side-project, visto che le due sono impegnate rispettivamente con le Heavens to Betsy e le Excuse 17. Nel 1994 si unisce a loro la batterista Lora Macfarlane, e l'anno dopo la band realizza l'album eponimo di debutto.
Le loro canzoni, secche e caratterizzate da testi pungenti e socialmente impegnati, attirano l'attenzione del pubblico indie, e CALL THE DOCTOR, nel 1996, le propone come uno dei nomi più interessanti della scena americana.
Nel 1997 Macfarlane viene sostituita da Weiss, ed esce DIG ME OUT, ancora molto ben accolto, così come il successivo THE HOT ROCK (1999). ALL HANDS ON THE BAD ONE (2000) è una ulteriore conferma delle ottime qualità della band.
Il 2002 è l'anno di ONE BEAT, a cui segue nel 2003 un tour di supporto ai Pearl Jam. Nel 2005 è la volta di THE WOODS pubblicato dalla Sub Pop. Nell'estate 2006, dopo undici anni di attività, la band annuncia lo scioglimento: "Siamo fortunate ad avere avuto l'aiuto di tante persone meravigliose nel corso degli anni”, dichiarano per l'occasione. “Vogliamo ringraziare tutti quelli che hanno lavorato con noi, suonato con noi, scritto belle parole su di noi e sono stati per noi fonte d'ispirazione. Ma specialmente siamo grate ai nostri fantastici fan".
Nel 2014 un paio di indizi fanno parlare di riunione. Primo indizio: il 21 ottobre la Sub Pop metterà sul mercato un box con tutti gli album rimasterizzati delle Sleater-Kinney in cui vi è incluso un singolo 7 pollici dal titolo ‘Bury our friends’, marchiato 20/1/2015. E’ il primo inedito del gruppo da nove anni a questa parte. Secondo indizio: è apparsa una cover a nome Sleater-Kinney ‘No cities to love’. Poco dopo viene confermata la reunion, con un nuovo album, CITIES TO LOVE, previsto per gennaio 2015.
Nel gennaio 2017 esce il primo album dal vivo della formazione, “Live in Paris”, registrato a La Cigale. Il primo singolo del nuovo disco, "Hurry on Home", arriva nel mese di maggio del 2019, pochi mesi prima che, nel corso dell'estate, esca il nono disco delle Sleater-Kinney, THE CENTER WON’T HOLD, prodotto da St. Vincent. Poco prima della pubblicazione di THE CENTER WON’T HOLD la batterista del trio riot grrrl, Janet Weiss, dal 1996 tra le fila della band, lascia il gruppo, spiegando: "La band sta prendendo una nuova direzione, e per me è tempo di andare avanti”. (27 set 2020)